Pagine

Translate

lunedì 5 novembre 2012

Biblioburro 18° ep.

A volte siamo fortunate, collega! Il libro che presentiamo oggi è uscito da poco e noi ce l'abbiamo già tra le mani!



"Alfonsino moriva dalla voglia di baciare le guance di Nereida, la bimba più carina della sua classe."








La storia del primo amore, di un bacio vinto con la luna come cambio, poche dolcissime parole di un autore che ha vinto il Premio Nobel per la Letteratura nel 2010. Una storia poetica e delicata.
Alfonsino vorrebbe un bacio da Nereida, una bambina dagli occhi grandi, il naso impertinente, i capelli neri neri e il volto bianco come la neve. E quando Nereida in cambio gli chiede la luna, Alfonsino capisce che avere quel bacio sarà più difficile di quanto avesse immaginato...

Ti rispondo con una frase filosofica ed estremamente saggia, forse poco adatta a me... Carissima collega, la nostra fortuna nasce e resiste dal semplice fatto che viviamo in mezzo ai libri!
E dopo questa perla di saggezza che tutti ci invidieranno ti presento un altro libro nuovissimo.



"Il sorriso è la casa dei trentadue denti....
sempre a consumare pranzi e cene coi parenti.
La vetrina è la casa di una maglietta...
nessuno la vuole comprare, costa troppo, poveretta."







"Sedici rime illustrate, per pensare, sorridere, sognare. Sedici laboratori per la fantasia e la creatività." Queste sono le poche parole della quarta di copertina che con semplicità fanno riflettere (con ironia) sul concetto di casa. E il gioco che si crea sfogliando le pagine è intelligente e divertente. Il concetto è che tutti gli oggetti hanno una casa, cioè appartengono a qualcosa: i denti alla bocca, la maglietta ad un negozio, il verme alla mela...

Alfonsino e la Luna
Mario Vargas Llosa
Einaudi
2012
pp. 40
da 4 anni

Case
Chiara Di Palma
Il gioco di leggere edizioni
2012
pp. 36
da 4 anni

Nessun commento:

Posta un commento