Pagine

Translate

lunedì 19 febbraio 2018

Biblioburro: Thornhill


8 febbraio 1982
"Sapevo che era troppo bello per durare. Lei è tornata. L'ho capito senza nemmeno vederla. Ho sentito la sua risata risuonare per le scale, il solito bussare a tutte le porte del corridoio mentre tornava alla sua vecchia stanza. Sentire questi suoni mi ha paralizzato. La paura mi ha dato un brivido nel collo e nella schiena, come se quell'antica sensazione mi fosse penetrata nelle ossa.
Non ci credo.
E adesso cosa faccio?"





Attrae fin dalla copertina, il libro, ti viene voglia di toccarlo e di aprirlo subito. All'interno una data e alcune righe di un diario, a cui seguono due pagine completamente nere ed una narrazione illustrata in bianco e nero, senza parole. La lettura procede nello stesso modo: pagine di diario ambientate nel 1982 si intersecano a pagine illustrate ambientate nel 2017 e tra loro, a separarle e nello stesso tempo ad unirle, due pagine nere. Non è di immediata comprensione, questo libro; richiede concentrazione e desiderio di conoscerne la storia, e forse il lettore distratto faticherà ad entrarci dentro. Ma una volta superato il disagio iniziale, sarà impossibile resistere e lasciare il libro a metà.  





Due storie viaggiano parallele, in anni differenti, e ad un certo punto si incontrano: quella di Mary, affetta da mutismo selettivo, che vive in un orfanotrofio e che subisce pesanti episodi di bullismo, e la storia di Ella, orfana della madre, che vive con il padre troppo assente per lavoro. 






Due ragazze sole che cercano di crescere e di superare le proprie paure, senza figure adulte di riferimento. 
Libro, silent book, diario, romanzo grafico, thriller...  una lettura indubbiamente coinvolgente!

Thornhill
Pam Smy
Traduzione Sante Bandirali
Uovonero
2017
da 13 anni

Nessun commento:

Posta un commento