Pagine

Translate

martedì 7 febbraio 2017

Biblioburro: Jacob Due-Due in alto mare



"C'era una volta un bambino: Jacob Due-Due. Aveva due orecchie e due occhi e due braccia e due piedi e due scarpe.
Aveva due sorelle più grandi, Emma e Marfa, e due fratelli più grandi, Daniel e Noah. Vivevano tutti in una scombinatissima casa a Kinston, in Inghilterra.. Lo chiamavano Jacob Due-Due perché aveva 2+2+2 anni e anche perché a casa sua nessuno lo ascoltava mai quando parlava, e lui doveva sempre ripetere le cose due volte."







Torna con un una veste tutta nuova il timido e goffo Jacob Due-Due, protagonista di due avventure scritte da Mordecay Richler. Con il consenso della famiglia dello scrittore ormai scomparso, Cary Fagan scrive il terzo episodio che vede il bambino alle prese con una serie di problemi e di avventure strampalate. Jacob è abituato al soprannome con cui tutti lo chiamano, ma adesso che sta per arrivare il suo compleanno, come farà? Lo chiameranno davvero 2+2+2+1? Per fortuna che il papà ha deciso di trasferire tutta la famiglia in Canada, così di sicuro si dimenticheranno del suo compleanno e a nessuno verrà in mente di cambiare il suo nomignolo. Il viaggio in mare si rivela pieno di avventure, compreso l'incontro con una nave pirata. Una serie di strampalati personaggi si ritrovano sulla stessa nave di Jacob, compresa Cindy una bambina che nasconde un tesoro...
Un testo divertente, ben scritto e pieno di colpi di scena. Lottatori di wrestling che giocano a scacchi, spie in incognito e inventori di giocattoli impossibili, sono solo alcuni dei personaggi che forse aiuteranno Jacob a far dimenticare il suo compleanno..
Biancoenero utilizza la font di alta leggibilità.


Jacob Due-Due in alto mare
Cary Fagan, illustrazioni di Mauro Ferrero
traduzione di Giulia Avallone e Flavio Sorrentino
Biancoenero edizioni
2016

Nessun commento:

Posta un commento