Pagine

Translate

venerdì 27 gennaio 2017

Giornata della memoria




Un libro per ragazzi per onorare la Giornata della Memoria, inserito in un'attività di lettura con le classi di terza media, ma che racconta una storia forse poco nota anche agli adulti.
In realtà due storie si intrecciano nel libro: quella vera di Guelfo Zamboni, console italiano di Salonicco che durante l'occupazione nazista del 1943 salvò molti ebrei dalla deportazione fornendo loro cittadinanza italiana, e quella inventata di due ragazzi ebrei, Hanna e Yosef, che scopriranno l'amore in circostanze cupe e drammatiche. 
Luigi Ballerini, già Premio Andersen nel 2014 per La signorina Euforbia, si cimenta per la prima volta con il tema dell'Olocausto. Per la figura del console, l'autore è andato in Grecia per documentarsi al meglio e ricercare testi originali, mentre le figure dei due giovani protagonisti si rifanno a due ragazzi realmente esistiti e vissuti a Salonicco in quegli anni.

Per altre proposte di lettura sul tema qui e qui.

Hanna non chiude mai gli occhi
Luigi Ballerini
San Paolo 
2015
da 13 anni

Nessun commento:

Posta un commento