Pagine

Translate

lunedì 29 febbraio 2016

Biblioburro: Cecino



Cecino è un bambino piccolo, talmente piccolo che la madre non lo lascia mai uscire di casa da solo, tanta è la paura che la gente possa calpestarlo. Ma un giorno il piccolo, che è sì piccolo, ma è anche coraggioso ed intraprendente, riesce a convincerla a farlo uscire per andare a portare il pranzo al padre che sta lavorando nel bosco. La passeggiata sembra facile, ma non per Cecino, che si imbatte in un bue affamato, che se lo mangia insieme al cavolo sotto cui si era rifugiato dalla pioggia. Il finale della storia è alquanto sorprendente e, di certo, liberatorio. Ingiusto svelarlo!





Un albo illustrato che si richiama al racconto della tradizione orale; di esso ne mantiene infatti il ritmo, le cantilene che si ripetono, la struttura. 
L’autrice Olalla Gonzalez si occupa di promozione della lettura e lavora nella redazione della casa editrice Kalandraka. Suo anche il libro Capretti CaproniL’illustratore Marc Taeger utilizza collage e matite colorate dai colori vivaci che riprendono nello stile i disegni dei bambini. Questo rende più contemporanea e fresca una storia antica che riesce a far sorridere sia i piccoli lettori sia l’adulto che legge per loro.
Per una recensione completa leggete qui.

Cecino
Olalla Gonzalez, Marc Taeger
Kalandraka
2015
da 4 anni

sabato 27 febbraio 2016

Biblionotte di Carnevale



Lo avevamo anticipato qui, che sarebbe stata una serata speciale alla biblioteca B.Emmert di Arco..e notte di carnevale è stata!
Venticinque bambini, delle stanze chiuse a chiave (con all'interno dei segreti vecchi più di duecento anni) un labirinto di scaffali e tuoni (finti) notturni. 



Il trio di chiome azzurro-rosso-viola ha raccontato storie al buio, lavorato di forbici e colla e tenuto a bada i bambini che però, è giusto dirlo, sono stati davvero bravi. 

Così come lo sono stati i bibliotecari che hanno partecipato con letture e hanno portato i bambini a visitare la biblioteca, anche nella parte più fredda e segreta che è l'archivio, custodito dal ritratto di Bruno Emmert.






Una notte tranquilla e un risveglio proprio da domenica mattina..insomma, per fortuna qualcuno aveva messo la sveglia! Una ricca colazione con brioche fresche, latte e cacao e poi..tutti a casa!



Un'esperienza positiva e divertente che è piaciuta a tutti (noi comprese, anche se ne abbiamo fatte tante). Per i bambini questa antica biblioteca non avrà più segreti!

venerdì 26 febbraio 2016

Come ti spiego il grembiule: l'attività


Le pulcette di Beatrice Alemagna sono una vera miniera d'oro per le maestre. Sono fonte infinita di ispirazione e la lettura di questo libro permette di affrontare molti argomenti. 
Ci piace molto proporlo alle insegnanti perché poi insieme ai bambini sanno costruire cose meravigliose. 
Questi i risultati di una scuola materna.














giovedì 25 febbraio 2016

Come ti spiego il grembiule: "Siamo nate così non possiamo farci niente"



"...e allora, dato che non possiamo farci proprio niente, andiamo a ballare! Perché anche nel paese delle Pulcette, come in tutti i Paesi del mondo, si nasce come si nasce! Solo le pulci non lo sanno."
Parlare di diversità alla scuola materna può essere divertente! "Nel paese delle Pulcette", letto da Ilaria e Barbara a scuola, ha offerto un magnifico spunto sia di riflessione che di lavoro.
Ascoltando la storia, scritta ed illustrata da Beatrice Alemagna, i bambini sono rimasti sorpresi dall'ingenuità della pulcetta grassa: come si fa a credere che tutte le pulcette, riunite per la prima volta in occasione del compleanno della loro "vicina di buco nel materasso", possano essere bianche e grasse esattamente come lei? 
Ognuna di loro osserva con attenzione la propria vicina, e solleva perplessità riguardo la caratteristica che la rende evidentemente diversa: "sei gialla, sei magra, hai gli occhi grandi, le zampe lunghe". "Perché siete tutte diverse?" "Che domande, perché siamo nate così!". 
Ed ora tocca ai bambini, realizzare le proprie pulcette, diverse per forma, materiale, caratteristica. 


Barbara e Ilaria hanno fornito le sagome, ognuna diversa, e ci hanno lasciati a lavorare. E noi abbiamo "pulcizzato" ogni sagoma, utilizzando il "di tutto, di più; di tutto un po'"! Abbiamo cercato per la scuola materiale che poteva esserci utile: carta (riesumando persino la carta "pelosa", togliendola alle pecore realizzate per il presepe!), stelle filanti della festa di carnevale, stoffe, farina colorata, bottoni, nastrini, ovatta di cotone, fili di lana e l'immancabile coppia forbice/ colla.




Basta dare un'occhiata alle foto per rendersi conto di quante abilità e competenze siano state messe in campo da ogni bambino per realizzare la propria pulcetta, personalizzata e pasticciata ad arte! Misurare la grandezza della stoffa per ricoprire tutta o in parte la sagoma, incollare, ritagliare, cercare di far aderire la farina al cartone, l'ovatta al tulle; sembra facile, ma wow, che lavoraccio!



Il risultato finale è grandioso e ripaga grandemente dallo sporco, dal disordine e dalla confusione che abbiamo fatto.
Ogni pulcetta rispecchia, almeno un po', il "suo" bambino. Greta ha persino messo un fiocchetto alla coda di cavallo della sua pulce! E Lorenzo, che ha una sciarpa scozzese, ha realizzato un vestito a quadri per la sua!
Per concludere in bellezza, ci serviva anche un luogo in cui far abitare tutti questi strani personaggi. Così abbiamo richiesto la collaborazione delle famiglie, facendo portare a scuola da ogni bambino un pezzo di stoffa, che poi noi maestre abbiamo (pazientemente) cucito sino a formare i due materassi, uno per le pulcette della scuola rossa ed uno per la scuola azzurra. 
Ecco il risultato, appeso in scuola!



Nel paese delle Pulcette
Beatrice Alemagna
Phaidon
2009
da 4 anni

mercoledì 24 febbraio 2016

Biblioburro: Piccolo Elliot nella grande città



"Piccolo Elliot era un elefante.
Per tanti versi non era come gli altri.
Piccolo Elliot adorava vivere nella grande città, ma a volte era difficile essere così piccolo in un posto così enorme.
Doveva stare attento a non farsi calpestare.
Faceva fatica ad aprire le porte.
E non riusciva mai a prendere un taxi."









Eppure Elliot è un elefante felice, che gioisce per un piccolo fiore e per i minuscoli tesori. Ma niente è paragonabile ad un dolcetto! Così Piccolo Elliot decide di comprarsene uno ma essere molto piccolo in una città molto grande a volte è una sfida davvero difficile. Un piccolo incontro e una piccola astuzia però riescono a far tornare il sorriso a Ellliot.
Un albo dal sapore vintage, con grandi illustrazioni ricche di dettagli. Arriva in Italia il primo episodio del Piccolo Elliot l'elefante a pois che abita nella Grande Mela. Dedicato a "chiunque si senta invisibile" Piccolo Elliot è un grande eroe, che con determinazione e simpatia riesce ad emergere e a trovare il suo posto nel mondo.

Con questo albo di esordio Mike Curato ha già vinto numerosi premi:
* Vincitore del 2014 Founder’s Award Original Art Show – Society of Illustrators
* Miglior albo illustrato 2014 per Huffington Post
* Miglior libro 2014 categoria 3-5 anni su Amazon


Piccolo Elliot nella grande città
Mike Curato
traduzione di Laura Bortoluzzi
Il Castoro
2016
pag. 40
da 4 anni

martedì 23 febbraio 2016

E poi un castoro


E poi un castoro curioso pone la sua attenzione sull'aspetto complessivo dell'ostacolo che ostruisce il passaggio. Insomma, ma quanto è grande? E soprattutto, com'è finito lì?
I castori sono animali calcolatori per natura, basti pensare alle opere architettoniche che riescono a fare.
In biblioteca abbiamo spulciato per bene e abbiamo scoperto che come animale illustrato è un po' sottovalutato.

La collana edita da Editoriale Scienza dà lustro e splendore presentando il castoro Teodoro intento a coltivare fagioli, fare torte e andare in bicicletta.



In Passo dopo passo di Valentina edizioni una piccola lontra impara a nuotare e conosce alcuni castori.





In Ben il castoro scopriamo alcune curiosità sulla vita di questo simpatico animale.



Vi vengono in mente altre storie?

lunedì 22 febbraio 2016

Biblioburro: Apri - trova - gioca



Com'è fatta una casa? C'è la cucina, il bagno, la camera da letto e il soggiorno. E in ogni stanza ci sono tanti oggetti da scoprire, basta osservare con attenzione.
La nuova collana della casa editrice Il Castoro è dedicata ai piccolissimi e offre al lettore diverse tipologie di lettura. I libri si presentano con un piccolo formato quadrato, con bordi arrotondati e pagine di cartone flessibile. 
Ma aprendoli si scopre molto di più! Le pagine hanno delle alette che svelano il gioco del "cerca-trova", con tanti oggetti e animali, suddivisi per categorie per aiutare il bambino ad imparare il nome delle cose quotidiane che si trovano in casa o degli animali.

















Finito il gioco "cerca-trova", le pagine, con poche mosse, si compongono dando vita a quattro ambienti tridimensionali, dove il bambino può continuare ad inventare storie. L’autrice Lucie Brunellière è una graphic designer e illustratrice di libri per bambini.

La casa. Apri-trova-gioca
Lucie Brunellière
Il Castoro
2016
da 2 anni

Lo zoo. Apri-trova-gioca
Lucie Brunellière
Il Castoro
2016
da 2 anni

venerdì 19 febbraio 2016

M'illumino di meno (2016) e la scienza




"La tua giornata, in ogni suo momento, può essere piena di scoperte strambe, curiose, divertenti e inaspettate. Che cosa aspetti? Volta pagina e comincia!"












E' giunta alla dodicesima edizione l'iniziativa M'illumino di meno, proposta dal programma radiofonico di Radio2 Caterpillar. Anche noi, attraverso varie iniziative cerchiamo di dare il nostro contributo, sensibilizzando al risparmio energetico.
Questa volta lo facciamo consigliando La scienza intorno a te, edito da Editoriale Scienza. Il libro è suddiviso in sezioni, ognuna riguardante un momento della giornata. Dal buongiorno alla buonanotte, tantissime curiosità ed esperimenti da fare da solo, o con l'aiuto di amici o adulti. 


Visto che questa giornata, anzi, serata, prevede di spegnere le luci, quale momento migliore per provare simpatici esperimenti al buio o per guardare le stelle? Magari con un telescopio costruito da sé.


Gli esperimenti proposti nel libro prendono spunto da l'Exploratium, il Museo della Scienza, dell'Arte e della Percezione umana di san Francisco, fondato nel 1969 dal fisico Frank Oppenheimer.

La scienza intorno a te
AAVV
editoriale Scienza
2015
da 7 anni

giovedì 18 febbraio 2016

Sassi e fiori


Si potrebbe quasi osare e dire: C'è un sasso nell'aiuola! Sabato 20 febbraio il coniglio, il castoro, lo scoiattolo, la rana e l'uccellino saranno al vivaio Frizzi di Riva del Garda per raccontare a bambini curiosi come e perché un sasso grande, rotondo e liscio sia finito nella strada.
A seguire gli stessi, coordinati dalle Pollicine, condurranno un simpatico laboratorio.
Ah, alla fine ci vorrà proprio una buona merenda! 

mercoledì 17 febbraio 2016

Biblioburro: Il lupo che saltò fuori da un libro



Un lupo dall'apparenza feroce che si ritrova fuori dal suo libro, solo, spaurito ed inseguito da un gatto; principi e balli a corte, dinosauri e una bambina vestita di rosso.  




Questi gli ingredienti di una storia molto spassosa che scombina fiabe famose e che racconta la paura di chi solitamente fa paura, attraverso grandi illustrazioni colorate.

Il lupo che saltò fuori da un libro
Thierry Robberecht
Valentina edizioni
2016
da 5 anni

martedì 16 febbraio 2016

Biblioburro: Le invenzioni antifreddo di Stina



Stina è una bambina alquanto freddolosa: veste con berretto e sciarpa anche in casa, porta calzettoni pesanti e non mangia mai gelato. Persino in estate, il posto che preferisce è sotto il suo grande piumone bianco.



In inverno non esce mai di casa, ed è bravissima a pianificare tutto in modo da poter affrontare qualsiasi situazione. Forse, però, non ha previsto di dover conoscere i due ragazzi che un giorno bussano alla sua porta...




Stina scoprirà che la cioccolata calda è più buona se la si beve in compagnia e che il freddo non è poi così freddo se si sta insieme.
Consigliatissimo proprio ora che la neve si è fatta finalmente vedere a bassa quota, anche per imparare a lavorare a maglia senza i ferri, oppure per fare una muffola scaldatazza o un berretto scaldateiera da regalare all'amica più freddolosa.

Le invenzioni antifreddo di Stina
Lani Yamamoto
Traduzione Sara Ragusa
Terre di mezzo
2015
da 6 anni

lunedì 15 febbraio 2016

Biblioburro: Il libro tv



La TV vista dai bambini. Ci sono cose nella tv che mi piacciono: i cartoni animati, i programmi sugli animali, le storie. Ma ci sono anche cose che mi annoiano o che non sopporto: la pubblicità, ad esempio, le liti o la violenza. Di sicuro c'è una cosa che la tv non sa fare: ascoltare. Non mi conosce, non mi capisce, non sa quando ho paura, perché lei è senza cuore.
Il libro mantiene le caratteristiche dei precedenti libri dell'autrice; stesso formato, piccolo e rettangolare, illustrazioni e fotografie su una pagina e testo dall'altra.

Il libro TV
Cristina Petit
Valentina edizioni
2015
da 5 anni

venerdì 12 febbraio 2016

Ciaspoliamo?



Lo avevamo anticipato, ed ora ci siamo quasi: domani sera saremo a ciaspolare con un gruppo di astronomi del Muse (e non solo, leggete qui) e con gli innamorati che si saranno iscritti. Come sempre a fare da filo conduttore ci saranno storie e racconti, questa volta legati alle stelle. 
La neve è arrivata, confidiamo in un cielo limpido e... che le gambe ci sostengano!
Le iscrizioni chiuderanno oggi pomeriggio alle 16, fate ancora in tempo!

Info e Prenotazioni: 
Equipe Natura (Alessandro 349 1389629) info@equipenatura.it  
Partecipazione GRATUITA