Pagine

Translate

martedì 21 giugno 2016

Trentino Book Festival 2016. Presenti!


Alla seconda giornata del Trentino Book Festival di Caldonazzo ci siamo andate anche noi, con lo scoiattolo, il coniglio, il castoro, la rana, l'uccellino, e le tartarughe. E poi pennarelli, forbici, colle e cartoncini.




Ci siamo andate per tempo, per gustarci al meglio un ottimo pranzo in buona compagnia, per guardare le vetrine dei negozi piene di libri, per salutare amiche e per conoscere autori con la A maiuscola. Il pomeriggio siamo state accolte in biblioteca da personale gentilissimo e disponibile e da tre super aiutanti di 9 anni che ci hanno pure presentato. Un breve temporale estivo ci ha precedute e poi il nostro sasso ha fatto capolino dalla valigia.



Ci emoziona ogni volta vedere i visi stupiti dei bambini, sentire le loro risate, poter rispondere alle loro domande (ma soprattutto ascoltare le loro risposte alle nostre) e piano piano diventare loro amiche. Perché la cosa bella di queste letture è la magica intesa che si crea con loro, dai più piccoli ai più grandicelli. Un libro ha davvero un potere immenso! Dopo la lettura, tutti sul tavolo a ritagliare, colorare ed incollare. Abbiamo conosciuto Simone, Corrado, Lorenzo, Michele, Diletta, Andrea, Gabriele... e in meno di due ore ci hanno raccontato che nuotano nel lago, che sono andati al mare a caccia di granchi, e che le tartarughe sono vecchie.



Il nostro pomeriggio è proseguito con un viaggio immaginario nel fantastico mondo di Roald Dahl presentato dalle bibliotecarie della Valsugana, che hanno incantato i bambini con racconti e letture.
La nostra giornata è finita, ovviamente, in panificio... potevamo non approfittare della bontà della treccia mochena? Assolutamente da provare!

Nessun commento:

Posta un commento