Pagine

Translate

mercoledì 3 febbraio 2016

Biblioburro: L'alfabeto del silenzio






"... Quando infine Branwell ruppe il suo silenzio, al suo fianco c'ero io. Fui il primo a sentirlo parlare. Branwell parlò con me perché, ancor prima di conoscere i dettagli, gli avevo creduto."











Una telefonata al 911 per avvisare che la sorellina di sei mesi sta male e poi silenzio assoluto. Inizia in questo modo la storia di Branwell, tredicenne accusato dalla babysitter di aver fatto cadere deliberatamente la piccola Nikki. Solo l'amico Connor non crede alla sua colpevolezza e cerca di dimostrarlo, escogitando persino un sistema per aiutarlo a parlare. 
La ristampa di un libro pubblicato la prima volta nel 2002 che ha ancora molto da dire ai ragazzi dei giorni nostri. Famiglie allargate, separazioni e fratellastri, ma soprattutto il potere di un'amicizia sincera e profonda quale può essere quella tra due adolescenti cresciuti insieme. 
L'autrice ha vinto per ben due volte la Newbery Medal.  
Consigliatissimo! 

L'alfabeto del silenzio
E. L. Konigsburg
Mondadori 
2015 (ristampa)
da 12 anni

Nessun commento:

Posta un commento