Pagine

Translate

mercoledì 27 gennaio 2016

Biblioburro: Conta le stelle




"Papà, ricordi cosa sentisti dire al ragazzo che parlava col soldato? Che tutta la Danimarca era la scorta del re? Be'," disse lentamente Annemarie "credo che ora, allo stesso modo, tutta la Danimarca debba essere la scorta degli ebrei".











Annamarie abita a Copenaghen e la sua, nonostante l'occupazione nazista, è una vita piuttosto serena. Certo, ormai il sapore del burro, dei cupcake e della carne si sta affievolendo nella sua memoria, ma la speranza che prima o poi tutto finisca e che la Danimarca torni ad essere splendente come prima della guerra, è un pensiero che la accompagna sempre.
Ellen è la migliore amica di Annemarie, sono come due sorelle, condividono gioie e dolori dell'adolescenza. Ma Ellen è ebrea e di punto in bianco viene travolta dalle assurde privazioni delle leggi razziali e ben presto si ritrova in un vortice di paura. L'ignoranza sarà la salvezza di Annemarie, il non sapere quello che i grandi fanno darà a Annemarie la forza e il coraggio di salvare l'amica a fuggire in Svezia. Come una piccola Cappuccetto Rosso la ragazzina viene fermata dal lupo (quattro, in divisa, più i cani) mentre porta il cestino con pane e formaggio allo zio pescatore, senza sapere che in quel cestino, ben nascosto c'è la salvezza per molte persone.

Abbiamo scelto questo libro per ricordare la Giornata della Memoria. Edito qualche anno fa racconta, in modo romanzato, quella che potrebbe essere stata la storia di centinaia di Ellen Rosen e di Annemarie Johansen. 

La Danimarca è protagonista anche della bella storia Premio Andersen 6/9 anni La città che sussurrò

Conta le stelle
Lois Lowry
Giunti
2012
da 11 anni

Nessun commento:

Posta un commento