Pagine

Translate

giovedì 24 settembre 2015

Biblioburro: Il mare nel deserto



Ho letto questo libro due volte consecutive: dapprima ho aperto le grandi pagine in verticale e mi sono letteralmente gustata le illustrazioni (mi capita spesso con quelli di Orecchio acerbo, impossibile resistere) poi, con calma, ho letto il testo. Compaiono due luoghi lontani, una piccola oasi nel deserto e una città di mare; in città vivono una donna e la sua bambina che, essendo rimaste sole dopo aver perso marito e padre, decidono di tornare a casa, proprio nei pressi di quella piccola oasi. 




Gli albi illustrati di questa casa editrice rappresentano chiaramente il concetto di "albo illustrato": una perfetta unione tra le immagini di Leticia Ruifernandez e il testo di Silvia Paradisi, che presi da soli non avrebbero la stessa forza emotiva.
Albi per bambini solo in apparenza; in realtà, si tratta spesso di strumenti che si rivelano molto duttili e flessibili, a seconda di chi li utilizza. Con un libro come questo si può parlare di lutto, si può parlare di crescita e di consapevolezza di sé... ma alla fine, occorre proprio trovarci una funzione, nei libri? Io me lo sono letta prima di tutto per il piacere di farlo!

Il mare nel deserto
Silvia Paradisi, Leticia Ruifernandez
Orecchio acerbo
2015
pp. 32
da 7 anni

Nessun commento:

Posta un commento