Pagine

Translate

venerdì 26 giugno 2015

Biblioburro: Siamo tutti fatti di molecole




Metti insieme due ragazzini adolescenti in crisi già per conto loro; aggiungici che lui è pure un genio ma ha da poco perso la madre, che lei di studiare non ne ha per niente voglia, ama molto la moda e fare shopping e ha appena scoperto che suo padre è omosessuale, e concludi facendo innamorare la madre di lei con il padre di lui... et voilà, il lettore si ritroverà a leggere di una nuova famiglia allargata alle prese con convivenza, nuove abitudini quotidiane, figli che crescono e che (al momento) non sono compatibili e persino con il padre di lei che vive nel loro giardino insieme al suo nuovo compagno. 
Ecco gli ingredienti per un libro che a volte pare essere ancora "made in America", dove alcune cose sono considerate "normali" da tempo, mentre da questa parte dell'oceano sono ancora in fase di discussione e purtroppo di (pre)giudizio, ma che finalmente sempre più spesso compaiono anche nel nostro paese, almeno nei libri pubblicati da noi. A dimostrare, ancora una volta, che il libro è un oggetto estremamente contemporaneo ed aggiornato.
Consiglio a tutti, giovani e adulti, la lettura della storia di Ashley e Stewart scritta quasi fosse un diario, un capitolo ciascuno, da Susin Nielsen, sempre molto brava ad descrivere i suoi personaggi ed i loro sentimenti.

Siamo tutti fatti di molecole
Susin Nielsen
traduzione di Claudia Valentini
Il castoro
2015
pp. 262
da 14 anni


Nessun commento:

Posta un commento