Pagine

Translate

mercoledì 20 maggio 2015

Nati sotto il segno dei libri



Nati sotto il segno dei libri: con un titolo così l'avremmo comprato anche senza conoscerne gli autori. Il sottotitolo recita: Il bambino lettore nei primi mille giorni di vita ed è chiaro l'intento dei due autori di voler spiegare, in modo scientifico, l'importanza della lettura fin dai primi mesi di vita.
Sono cose note oramai da qualche anno; il progetto nazionale Nati per leggere è partito nel 1999 ed i risultati sono oggettivi. Lo dimostrano anche le statistiche, che parlano di veri lettori soprattutto nella fascia 0-6 anni, a dimostrazione del fatto che pediatri, insegnanti e genitori hanno compreso l'importanza dei libri e della lettura. Eppure non se ne parla mai abbastanza, se ancora oggi incontriamo mamme che non conoscono il progetto, pediatri che non se ne occupano ed insegnanti che non leggono libri ai loro piccoli utenti.
Benvenuta dunque a questa interessante pubblicazione ad opera di Luigi Palladin e Rita Valentino Merletti, entrambi esperti di letteratura per l'infanzia, che ci racconta in modo dettagliato e preciso, ma nello stesso tempo con un linguaggio chiaro anche per i non addetti ai lavori, dei primi tre anni di vita del bambino lettore, delle nuove scoperte delle neuroscienze e che fornisce persino una bibliografia esaustiva di libri per la prima infanzia da cui attingere per letture di qualità. 

Che altro aggiungere? Un papà (e non una mamma) in copertina, con il bimbo (di colore) sulla schiena ed una pila di libri tra le braccia, è un po' come la ciliegina sulla torta, una vera prelibatezza!

Nati sotto il segno dei libri. Il bambino lettore nei primi mille giorni di vita 
Luigi Palladin, Rita Valentino Merletti
Idest
2015
pp. 128
adulti

Nessun commento:

Posta un commento