Pagine

Translate

giovedì 14 maggio 2015

Biblioburro: Le quattro stagioni di un ramo di melo


Ci sono tanti modi per spiegare ai bambini come funziona lo scorrere del tempo. La ciclicità delle stagioni è ben visibile se si osserva la natura, ma lo sguardo si concentra soprattutto su cose ovvie come fiori, piante; la si sente dall'aria che diventa frizzante in inverno e pesante in estate.
Anne Crausaz ci offre una visione più approfondita di questa tematica: attraverso l'osservazione degli uccelli, che vanno e vengono, che cambiano il piumaggio, si corteggiano, covano e scandiscono il passare del tempo attraverso fasi biologiche. Così in inverno troviamo i passeri, cince e fringuelli che non se ne vanno mai, mentre in primavera ritornano le rondini, i cuculi e i picchi migrati lontano durante i mesi freddi.



E tutti gli uccelli fanno "tappa obbligata" su un ramo di melo, che diventa sfondo, scenografia e portavoce del tempo che scorre: infatti non cambiano solo gli uccelli, ma anche il ramo subisce la metamorfosi naturale che lo fa rinascere in primavera, fruttificare e poi spogliare in autunno.



Cinquantadue bellissime immagini
Cinquantadue coppie di uccelli
Cinquantadue settimane
un solo ramo.



Un albo illustrato con maestria ed attenzione, un modo diverso, originale e curioso di presentare varie sfaccettature dello stesso argomento.

Le quattro stagioni di un ramo di melo
Anne Crausaz
L'Ippocampo junior
2015
da 6 anni

Nessun commento:

Posta un commento