Pagine

Translate

sabato 21 marzo 2015

E poi ci sono i semi...


I semi adorano rigirarsi nella terra pigiata bella umida.
E per farli star bene bisogna scavare una buca enorme, metterci il seme, chiudere, pigiare pigiare pigiare, annaffiare e aspettare (bisogna proprio dirglielo "Ti aspetto!").


Abbiamo fatto proprio così con i bambini di una scuola materna. Ci siamo divertite a leggere le storie sulla primavera, sugli alberi, sui semini che non vedono l'ora di sbucare dalla terra e su quelli che sbucano ma che poi non riescono a crescere (le capre sono ghiotte di germogli).


E poi abbiamo costruito un fiore-girandola, seminato l'erba nel vasetto e adesso non ci resta che aspettare. Buona primavera!



Ancora niente?
Christian Voltz
Arka
2002
da 5 anni

E poi...è primavera!
Julie Fogliano, Erin E. Stead
Babalibri
2013
da 5 anni

Nessun commento:

Posta un commento