Pagine

Translate

giovedì 26 febbraio 2015

Biblioburro: Cari estinti


Di libri sugli animali e sul rispetto ambientale ne troviamo ormai a bizzeffe. Foto (o illustrazioni) con teneri animali e descrizioni più o meno tecniche che raccontano il come e il perché certe specie non ci sono più. Cari estinti, con una bella illustrazione di un dodo in copertina potrebbe sembrare uno dei tanti libri sul genere "animali e natura". Potrebbe solo però, perché poi quando lo si apre è davvero tutta un'altra cosa. Arianna Papini dà la parola proprio a loro, agli animali che non ci sono più, che hanno smesso di galoppare per prati e savane, non solcano più i cieli, mai più torneranno a nuotare nei fiumi e negli oceani. Venti animali si raccontano, in brevi testi a rima alternata, che letti a voce alta fanno venire la pelle d'oca. Con apparente tenerezza e semplicità gli animali raccontano di disboscamenti, caccia crudele colonizzazioni e distruzione di interi habitat naturali.



La casa editrice Kalandraka firma un altro successo (già con Stormo, intelligente metafora sulla storia e sull'avarizia dell'umanità ha vinto il premio il V Premio Compostela per Albi Illustrati) confermandosi una casa editrice attenta e sensibile. Un albo illustrato adatto anche ai piccoli, che si incuriosiranno a leggere e ad osservare ciò che è stato.

Cari estinti
Arianna Papini
Kalandraka
2014
da 7 anni

Nessun commento:

Posta un commento