Pagine

Translate

mercoledì 14 gennaio 2015

Biblioburro: Kahrù


"Sto parlando della grande avventura dell'orso Kahrù. Il nostro protagonista faceva parte di un branco di orsi che vivevano in una lontana terra sconosciuta, tra il verde di  un'immensa foresta. Avevano tutti una folta pelliccia scura color cioccolato tranne lui, il piccolo Kahrù: un cucciolo bianco come lo zucchero."








A raccontare la storia dell'orso Kahrù è Spotty, uno scoiattolo, il suo unico amico. Perché Kahrù vive con molta tristezza il suo essere diverso: non può andare in giro per il bosco con i compagni perché lo vedrebbero tutti e questo non fa altro che accentuare la sua diversità. Nemmeno Spotty riesce davvero a capire il suo stato d'animo e la sua difficoltà a relazionarsi con tutto ciò che lo circonda. Ma quando arriva l'inverno e tutti gli orsi vanno in letargo Kahrù scopre che la natura non gli è ostile e soprattutto si rende conto che essere diversi ha i suoi vantaggi...



Il coraggio l'amicizia possono cambiare le cose, così recita la quarta di copertina, ma anche la generosità e la capacità di amare e voler bene nonostante tutto.
Matteo Pagani illustra un tenero racconto con il lieto fine, e lo fa con grande maestria accostando materiali diversi a tenui colori.

Kahrù
Paolo Ligabue, Matteo Pagani
Valentina edizioni
2014
da 6 anni

Nessun commento:

Posta un commento