Pagine

Translate

venerdì 24 ottobre 2014

Biblioburro: Ettore e il buio



Io non ho assolutamente paura del buio.
Io non ho assolutamente paura del buio.
Io non ho assolutamente paura del buio.
Io non ho assolutamente paura del buio.
Io non ho assolutamente paura del buio.
Io non ho assolutamente paura del buio.
Io non ho assolutamente paura del buio.
Io non ho assolutamente paura del buio.
Io non ho assolutamente paura del buio.

Uffa! Ma chi vogliamo prendere in giro?!?







Ettore vorrebbe essere un bambino coraggioso, ma la verità è che ha paura di tutto, tra cui: vespe, biciclette, palloncini, ragni, cantine, maestra, armadi...ma ciò che più lo spaventa è il buio.
Ha provato di tutto (perfino a mangiare le carote e ad organizzare cortei di protesta) ma niente da fare, ogni sera Buio arriva e lo spaventa.
E allora la soluzione possibile è una sola: prendere (davvero) coraggio ed affrontarlo una volta per tutte! E Buio arriva davvero, goffo ed enorme entra dall'abbaino di Ettore e le porge la mano. Ed insieme, Buio e Ettore se ne vanno in giro nella notte, a scoprire da vengono tutti gli strani rumori che si sentono, e dove si nascondono i terribili mostri...


E mentre la notte se ne va e Buio piano piano si affievolisce, Ettore comincia ad avere fiducia in se stesso e soprattutto a non avere più paura. Da quella notte Buio e Ettore diventano amici, promettendosi di rivedersi ogni notte, per stare insieme al sicuro.

Ettore e il buio
Emma Yarlett
La Margherita
2014
da 4 anni

Nessun commento:

Posta un commento