Pagine

Translate

giovedì 10 luglio 2014

Biblioburro: C'era una volta l'isola



Sull'isola vivevano gli isolani.
Gli isolani erano alti, bassi, grassi e magri...
erano persone uguali a tutte le altre.
Vivevano in un villaggio con una piazza e un molo, dove erano ormeggiate le barche.

Un giorno una grande nave attraccò sull'isola. La nave proveniva dal continente e con lei arrivarono gli abitanti del continente: i continentali.









Isolani e continentali sono simili, quasi uguali. Ma per gli isolani quel quasi è un'enorme differenza, tanto grande da spingerli a diventare anche loro dei continentali. Per farlo l'unico modo è costruire un ponte che colleghi l'isola alla tanto terra promessa: detto fatto! gli isolani hanno ha disposizione una grande e bella montagna fatta fatta di solida pietra, un rigoglioso bosco pieno di alti alberi, e per finire una lunga spiaggia piena di fine e bianca sabbia. Dopo aver distrutto l'isola però gli isolani si ritrovano costretti a vivere in mezzo al ponte, senza più isola né continente.


Un messaggio chiaro e molto significativo, una storia sul valore dell’identità e sull'importanza delle risorse naturali.
João Gomes de Abreu è nato in Mozambico nel 1974 e vive a Lisbona, dove insegna Design. L'albo è uscito nel 2012 con la casa editrice portoghese Planeta Tangerina (che ha vinto il Bologna Prize come “Miglior editore europeo per ragazzi” del 2013) ed ha ricevuto la Menzione d’onore Opera Prima alla Fiera del Libro per ragazzi di Bologna 2013. 

C'era una volta l'isola
João Gomes de Abreu, Yara Kono
Terre di Mezzo
2014
da 5 anni

Nessun commento:

Posta un commento