Pagine

Translate

lunedì 7 luglio 2014

Biblioburro: Il diario di Tontus Maximus


I marzo

Oggi papà mi ha dato questo rotolo di papiro. Lo userò per buttare giù le cose che mi succedono ogni giorno. Così quando sarò un nobile eroe romano avrò il resoconto completo di come sono arrivato alla gloria. In realtà, su questa cosa del nobile eroe devo lavorare ancora un po'.









Roma, 45 a. C.: Tontus, 12 anni, è il figlio minore di Gluteus Maximus, senatore romano ai tempi di Giulio Cesare, ha degli amici con cui si diverte a giocare a nascondino, un fratello destinato a diventare un grande eroe ed una madre ossessionata dai nefasti presagi e in perenne adorazione verso i suoi polli sacri ai quali sobbarca qualsiasi decisione. ll più grande sogno di Tontus è quello di diventare un grande eroe come il fratello Marcantonius, ma la strada per riuscire ad andare nei campi Elisi (il paradiso degli eroi) è lunga ed impegnativa. Questo non demorde il giovane ragazzo che convince il padre ad affidarlo a Lardosus, il precettore che dovrà formarlo per diventare un combattente. Naturalmente Tontus ne combina di tutti i colori, scorrazzando su e giù per la Roma imperiale, rompendo qualsiasi cosa ma fortemente intenzionato a diventare qualcuno di importante.
Un racconto esilarante, pieno di ironia, scritto come se fosse un diario e che racconta con accurati dettagli storici la vita e le usanze degli antichi romani (comprese quella della spugna comune nei bagni pubblici e dell'uso della pipì come detersivo per gli indumenti...). 192 pagine ricche di avventura, lotte tra gladiatori, amicizie e congiure.
Alla fine del racconto è presente un glossario storico che spiega dettagliatamente fatti storici e usanze dell'antica Roma.

Il diario di Tontus Maximus
Tim Collins
Gribaudo
2014
pp. 192
da 9 anni

Nessun commento:

Posta un commento