Pagine

Translate

venerdì 6 giugno 2014

Biblioburro: Lettere dello scoiattolo alla formica


E' arrivato così, proprio come una lettera mandata dal vento! In realtà non era una lettera ma un pacchetto, il vento era il postino, ma la magia di questo libro arriva fin dove osa l'immaginazione.
Dicono, e ne siamo convinte, che ci sia un libro per ognuno di noi. Una delle due Pollicine l'ha trovato nelle Lettere dello scoiattolo alla formica di Toon Tellegen. Amore a prima vista, corse in libreria ma la tragica notizia: esaurito! Dappertutto. Tristezza e tristezza, per fortuna esiste la biblioteca, perciò il libro viene più volte richiesto e letto. Ma un libro preso in prestito non è la stessa cosa che averlo, soprattutto se quello E' il libro. E poi, un giorno di fine maggio arriva un pacchetto, senza mittente. Qualche novità da qualche editore? Eh no! Dentro proprio lui, l'introvabile scoiattolo. Gioia e gaudio! 
E a fare una sorpresa così non può che essere stata lei, la ormai mitica maestra Antonella di APEdario


GRAZIE GRAZIE GRAZIE!

Cos'ha di speciale questo libro? Leggerlo fa stare bene! Gli animali di Toon Tellegen nascondono nelle loro lettere e nei loro quotidiani riti una semplice filosofia che ricorda tanto il pensiero dei bambini. Ma non inteso come banale, bensì come apertura mentale senza barriere. Nel bosco di Tellegen, tutto è possibile, tutto si può chiedere senza essere giudicati o rischiando di apparire superficiali.

L'elefante chiede alla chiocciola di poter ballare con lei sopra il suo guscio. Chiunque penserebbe ad una sciocchezza! E invece con che naturalezza la chiocciola risponde all'elefante, senza pensare minimamente che NO, non è proprio possibile! Lo scambio di lettere è affidato al vento, che con precisione consegna le missive ai vari abitanti del bosco, luogo meraviglioso in cui convivono in perfetta armonia animali come elefante, scoiattolo, formica, orso, talpa e perfino pidocchio. Tutti uguali, ognuno con le proprie paure, i propri sogni e la propria saggezza, mai esagerata, ma esposta con parole semplici  e affidata ad un foglio di carta.


Questo libro lo (entrambe le Pollicine) abbiamo scoperto grazie ad un bellissimo corso sugli albi illustrati tenuto da Giovanna Zoboli della casa editrice Topipittori che abbiamo fatto alcuni mesi fa. Naturalmente è stata solo una delle bellissime conoscenze (non solo libresche) che abbiamo fatto.

Un giorno d'inverno lo scoiattolo scrisse una lettera alla formica:

Carissima formica,
formica formica formica formica formica
formica formica formica formica
carissima formica
formica formica formica formica
carissima formica
carissima formica
formica.
Lo scoiattolo

Era una lettera strana, e lo scoiattolo non sapeva neanche perché l'avesse scritta. Siccome faceva freddo, le infilò un cappottino, le mise in testa un berretto di lana, le spiegò dove doveva andare e le aprì la porta. La lettera uscì con prudenza, scese lungo il tronco del pioppo, s'incamminò tra la neve e bussò, tic tic, alla finestra della formica.


Toon tellegen è uno scrittore e poeta danese, che con parole e gesti lievi e silenziosi affida ai suoi animali il compito di parlare di emozioni forti, di sentimenti grandi, e riesce a farlo con umorismo e malinconia, doti che solo un grande scrittore può avere. 
In Italia, le storie di animali di Toon Tellegen sono state pubblicate quasi tutte da Feltrinelli Kids. Oltre a Lettere dello scoiattolo alla formica, illustrato con aestria da Axel Scheffler) si trova anche Il compleanno dello scoiattolo, con le illustrazioni, Kitty Crowther. Donzelli invece, ha pubblicato una raccolta completa (che esclude però quello pubblicato già da Feltrinelli) intitolata Lettere dal bosco, con le bellissime illustrazioni di Mance Post, olandese, gloria dell’illustrazione nordica.

Lettere dello scoiattolo alla formica
Toon Tellegen
Feltrinelli Kids
2001
da 8 anni

2 commenti:

  1. Pollicine... che dirvi? Siete splendide!
    A presto
    Apedaria

    RispondiElimina
  2. Un libro meraviglioso! Anche noi l'abbiamo scoperto in biblioteca e ci spiace proprio che sia introvabile...un vero peccato.

    RispondiElimina