Pagine

Translate

giovedì 27 febbraio 2014

Biblioburro: Gattopiatto


Edo vorrebbe avere un gatto ma la mamma non vuole. Allora prende i pastelli e ne disegna uno su di  un foglio. Purtroppo non è un gatto paffuto e morbido come gli altri, è un gattopiatto.









Un cane lo vorrebbero praticamente tutti i bambini. Ma un cane è impegnativo, bisogna portarlo a spasso, curarlo, coccolarlo, lasciarlo solo per dei giorni è praticamente impossibile!
Un gatto? Più piccolino, più indipendente, volendo esce ed entra da solo. Però bisogna sempre averne cura. Un animale (vivo) è in ogni caso impegnativo, lo sanno bene i genitori, lo sanno meno i bambini. Ma un gatto...sarebbe bello poter avere un gatto tutto per sé. E allora, se non si può averlo con tutto il pelo, le zampe e le fusa, beh, non rimane che disegnarselo!
Un bel foglio bianco, delle matite colorate et voilà! Ecco a voi un bellissimo Gattopiatto. Del colore che più vi piace, che non sporca, non ha bisogno di cibo, può entrare nei negozi, al cinema e se volete esagerare può essere pure portato nel letto! Questo con quelli veri mica si può fare!!!
Gattopiatto può essere anche un bellissimo regalo, se l'amico a cui volete regalarlo è lontano pensate un po', potete pure spedirlo! Per Gattopiatto non è un problema la cassetta della posta.
E' proprio una bella idea quella di Luciano Mereghetti, pittore ed illustratore Milanese, che con la casa editrice Fabbrica dei Segni pubblica questo simpatico libro per bambini. Gattopiatto è il gatto ideale per tutti i bambini allergici al pelo degli animali, e se poi vi stufate potete sempre trasformarlo in un bellissimo aquilone, in fondo al libro trovate le istruzioni per farlo! Insomma...mica tutti possono dire di avere un gatto volante per amico!

Gattopiatto
Luciano Mereghetti
Fabbrica dei Segni
2013
da 5 anni

Nessun commento:

Posta un commento