Pagine

Translate

lunedì 3 febbraio 2014

Biblioburro: Caterina Certezza






"Per danzare, dovrai toglierti gli occhiali...
All'inizio invidiavo le mie compagne che non portavano gli occhiali. Per loro tutto era più semplice. Ma, a pensarci bene, arrivai alla conclusione che in fondo la mia era una fortuna: potevo vivere in due mondi diversi a seconda che portassi gli occhiali oppure no."









Chi scrive conosce perfettamente la difficoltà di praticare alcuni sport portando gli occhiali da vista; avete mai provato a sciare se siete miopi e dovete portare gli occhiali? Il nuoto? La pallavolo? Il tennis? La stessa che scrive ha provato anche a togliere gli occhiali e ad avere un visione del mondo più "morbida", per dirla come Caterina, ma non è poi tanto romantica, tale visione...
Caterina Certezza invece ritiene sia una fortuna portare gli occhiali, anche se il suo sogno è diventare una ballerina. Forse perché anche suo padre li porta, e con lui Caterina si diverte a pulirli e gioca a toglierseli per cambiare la visione del mondo.
Una storia per lettori preadolescenti, raccontata da Patrick Modiano e piacevolmente illustrata da Jean Jacques Sempé, lo stesso che ha illustrato la serie di Nicolas

Caterina Certezza
Patrick Modiano, Jean Jacques Sempé
Donzelli
pp.91
2014
da 9 anni

Nessun commento:

Posta un commento