Pagine

Translate

martedì 14 gennaio 2014

Biblioburro: La Signora Coniglio Bianco

"Mio caro diario, Uff! Dopo aver scalpitato, scalpicciato, protestato, brontolato, inveito, strepitato, pestato i piedi (tutto perché il gilet non era stirato bene), il mio signor marito si è finalmente deciso ad andare al lavoro. In ritardo come al solito. Approfitto dunque di questo breve momento di calma per raccontarti le novità..."














Eccoci nel Paese delle Meraviglie, per mano a Gilles BacheletPerché mai il Coniglio Bianco di Alice nel Paese delle Meraviglie è sempre in ritardo? E' sposato, ha figli? Certamente! Con questo splendido albo illustrato conosceremo la Signora Coniglio Bianco, madre affettuosa di sei conigli, moglie devota di un marito sempre assente e casalinga molto impegnata. 



La storia allude al famoso romanzo di Lewis Carroll, con illustrazioni tenere e delicate che rimandano ad animali, carte da gioco, oggetti strani attraverso infiniti, curatissimi dettagli che rivelano qualcosa di nuovo ad ogni lettura.



Nel libro compaiono anche una bambina che cambia continuamente dimensioni, che il marito vorrebbe assumere come baby-sitter dei figli, ed un gatto invisibile... e la Signora forse non è così soddisfatta delle sue giornate ... "I giorni si susseguono e si assomigliano tutti. Cucina, pulizie e bambini occupano gran parte del mio tempo."
Il libro è finito tra i finalisti del Premio Orbil 2014.

La Signora Coniglio Bianco
Gilles Bachelet
Rizzoli
2013
pp.
da 6 anni

Nessun commento:

Posta un commento