Pagine

Translate

giovedì 30 maggio 2013

Biblioburro 81° ep.





"Questa mattina Ugo ha mangiato con gusto. Poi si è scaldato al sole, in cima ad una grossa roccia. Ma, ora, a Ugo scappa la pupù. Trovato un albero sul quale appartarsi si mette in posizione. Poi, a cose fatte, si accorge che la carta igienica è finita. Oh no!"











Ugo il lucertolone è il protagonista di questo albo illustrato a cui, dopo una bella e sana mangiata, scappa... la pupù. Così si dirige sul suo ramo ma a cose fatte si accorge che ha finito la carta igienica! Come fare? In alternativa trova un paio di mutande abbandonate e piene di buchi che sembrano proprio fare al caso suo. Ma la voce della sua coscienza lo richiama e lo costringe a lavarle, perché in realtà le mutande sono di qualcun altro e, soprattutto, forse non sono semplici mutande!
Gli autori Michael Escoffier (lo stesso di Buongiorno postino, Buongiorno dottore, Un mammut nel frigorifero) e Kris Di Giacomo (Che fatica mettere a letto... papà!) ci fanno riflettere sorridendo. Un libro dalle illustrazioni grandi e colorate, che piaceranno molto ai piccoli lettori.
Il difetto del libro sta nell'utilizzo della parola "pupù", cosa c'è che non va nella parola "cacca"? I bambini non hanno certamente i pruriti degli adulti su certi argomenti, e si divertiranno molto a scoprire cosa capita ad Ugo, e chi è in realtà la voce della coscienza.


Tutta colpa della pupù
Michael Escoffier, Kris Di Giacomo
la Margherita
2013
pp. 32
da 4 anni

mercoledì 29 maggio 2013

Biblioburro 80° ep.




Un libro cartonato con un lupo che alla fine esce davvero fuori dalle pagine... Le avventure di Lucio il lupo combinaguai edito dalla casa editrice Tourbillon, che in Italia gira con Il castello, è rivolto ai primi lettori che iniziano la scuola primaria. Sembra essere un lupo tanto buono e gentile, come pensa la sua mamma, ma in realtà è un vero combinaguai, ed ogni giorno combina qualcosa!
Un modo divertente anche per imparare i giorni della settimana, e per sorridere delle marachelle di un Lupo che assomiglia molto a qualche bambino che conosciamo...

Le avventure di Lucio il lupo combinaguai
Madeleine Deny, Marie Paruit
Tourbillon
2013
da 5 anni

martedì 28 maggio 2013

Biblioburro 79° ep.



Le famiglie si modificano, si allargano, cambiano. Può succedere che il papà o la mamma non siano più gli unici papà o mamma..può capitare di avere un genitore...bis!
Per esempio, come sono i papà bis? Molto diversi dal papà originale, ma il più delle volte sono simpatici e collaborativi con i figli..che trovano! Il perché la mamma e il papà non stanno più insieme...bé, è una faccenda da grandi.
Finalmente un libro che con intelligenza, ironia e semplicità parla di famiglie separate, di madri con nuovi compagni e di figli con doppi genitori. Il libro è raccontato dal piccolo protagonista, che descrive le cose che sa fare il suo papà bis. Non lo chiama nuovo papà, l'amico della mamma o semplicemente papà, il ruolo è ben delineato: non è il sostituto del genitore che se n'è andato di casa, ma una nuova figura che si inserisce nella famiglia. E quando il papà bis incontra il papà? Non sempre vanno d'accordo, ma si sopportano (in alcuni casi).
Nel libro si affronta anche il possibile arrivo di un nuovo fratellino: e allora cosa diventerebbe il papà bis? Un papà papà bis? "No, sarebbe troppo complicato. Diventa semplicemente un papà e un papà bis...a seconda del bambino. E i bambini? Loro rimangono i bambini. Non esistono i babambimbini: si chiama 'il vantaggio di essere bambini'"
Le illustrazioni sono grandi e molto colorate, occupano l'intera pagina e sono cariche di affetto, quello di un papà (bis e non) per il suo piccolo.

I papà bis
Joshep Jacquet, Dupuy-Berberian
La Margherita
2013
pp 40
da 5 anni

lunedì 27 maggio 2013

Biblioburro 78° ep.





Un'operazione intelligente, un gruppo di scrittori famosi, brevi racconti, anche due graphic novel: ecco una recentissima pubblicazione della casa editrice Il castoro rivolta agli adolescenti. Ma andiamo con ordine.
Parole fuori è una raccolta di dodici storie composte appunto da scrittori famosi (e vale la pena nominarli tutti: Pierdomenico Baccalario, Lodovica Cima, Antonio Ferrara, Silvana Gandolfi, Beatrice Masini, Luisa Mattia, Antonella Ossorio, Guido Sgardoli, Fabrizio Silei, Paola Zannoner, e i due autori di graphic novel Alessandro Baronciani e Sara Colaone), che partendo da una parola (paura, timidezza, vergogna, rabbia, disperazione...) hanno raccontato le emozioni più intense, con le parole o con le immagini.
I ragazzi potranno leggere il libro partendo dall'ultimo racconto, oppure iniziare dalle graphic novel che sempre più iniziano a comparire nei libri rivolti a questa delicata fascia di lettori, e persino scegliere se leggerlo interamente il libro, oppure esercitare il loro diritto pennacchiano di lettori ed abbandonarlo a metà (e sarebbe davvero un peccato).

Parole fuori
AA.VV.
Il castoro
2013
pp.
da 12 anni

venerdì 24 maggio 2013

Sceglilibro: una festa!



Ne avevamo parlato qui ed era solo l'inizio! Poi ne abbiamo parlato qui, quando era in pieno fermento. Sono passati più di sei mesi dall'inizio e oggi, dopo due giorni di festa, l'attività di Sceglilibro si è conclusa.
Un'iniziativa in grande, che ha visto impegnate ben ventidue biblioteche del Trentino, che hanno collaborato  fra loro in modo eccellente per far leggere, votare, commentare quasi mille ragazzini delle scuole aderenti. Noi siamo state alla festa che si è tenuta ad Andalo, giovedì 23 maggio al mattino. lo specifichiamo perché in due giorni sono state fatte altre due repliche, per permettere a tutti i ragazzini di partecipare. E vi assicuriamo che il palazzetto di Andalo è molto molto molto grande! Nonostante questo... tutti non ci stavano! E' stata una festa ben studiata, divertente e per niente noiosa. I libri "in gioco" erano cinque:

giovedì 23 maggio 2013

Roberto Denti


Abbiamo conosciuto Roberto Denti due anni fa, in occasione di un'iniziativa proposta da una biblioteca del Chiese tutta dedicata ai libri per bambini. L'abbiamo contattato prima telefonicamente (ci aveva risposto personalmente) e poi siamo andate a conoscerlo di persona a Milano. Eravamo molto emozionate quando abbiamo varcato la soglia della "Libreria dei ragazzi" in via Tadino a Milano, non sapevamo cosa aspettarci una volta entrate e come comportarci... ma in realtà incontrare Roberto Denti è stato... semplice!

Biblioburro 77° ep.



Occhioni vispi, verdi, codino impertinente, lentiggini sul naso: ecco Cloe, la sorellina che la protagonista di questo albo non si aspettava. Lei suona il pianoforte e legge, e avrebbe tanto desiderato una sorellina che le somigliasse. Cloe, invece...
Ci sono molti libri dedicati all'arrivo di un nuovo fratellino (o sorellina). Questo è appena uscito per Gallucci: un albo illustrato dai colori vivaci che si può utilizzare anche con bambini piccoli vista la semplicità del testo, raccontato in prima persona dalla sorella maggiore. L'autore Micah Player è un illustratore e graphic designer americano, ha curato per anni lo stile Dreamworks. Questo è il suo primo albo illustrato per bambini. 

Cloe, invece
Micah Player
Gallucci
2013
da 2 anni

mercoledì 22 maggio 2013

Biblioburro 76° ep.




Che bella l'idea di una scatola contenente tanti tipi di papà! Ci piace parlare di libri che parlano di papà e che rendono protagonista questa figura anche nelle storie per piccolini. Si tratta di quattro libri che illustrano diverse attività che il papà compie con o per il suo piccolo: Papà dà i bacini, Papà spinge, Papà re, Papà coniglio, che ci hanno ricordato (come tematica) il libro P di papà che tanto abbiamo utilizzato coi nostri lettori.
Anche il formato è ottimo; si tratta di albi quadrati di formato ridotto, perfetti per manine piccole, con pagine cartonate resistenti alle "ciucciate" e agli "strappi", con figure grandi e dai colori accesi molto accattivanti, e con un breve testo. Il tutto in un contenitore di cartone facilmente trasportabile.
La casa editrice Babalibri si dimostra ancora una volta molto attenta verso questa fascia di lettori così speciale, come è accaduto anche col nuovissimo Le mani di papà.
Lo useremo presto nei nidi, coi piccolini che saltellano felici attorno a noi, e che si accucciano sulle nostre gambe, rilassati e sorridenti, pronti per una nuova avventura tra le pagine.

La scatola dei papà
Alain Le Saux
Babalibri
2012
pp.80
da 1 anno

martedì 21 maggio 2013

Biblioburro 75° ep.






"Quell'anno molte cose stavano cambiando. Io, più di tutto. Divenni insopportabile. Bastava niente perché perdessi la pazienza, e la vittima preferita era sempre lei, mia madre. E poi mi mettevo a piangere, così, senza una ragione. Fiumi e fiumi di lacrime, un mare di singhiozzi. Mi sentivo uno straccio, vuota, inutile. La mia vita era un disastro. A cominciare dai miei genitori."








Il titolo e la copertina sono davvero azzeccati: colore fuxia ed una ragazzina con degli enormi occhiali gialli. Da oggi sono felice, pubblicato dalla casa editrice Beisler, è uscito qualche mese fa in Italia.
Si tratta della storia di Verbena, ragazzina undicenne che scopre all'improvviso di essere stata adottata e che i suoi veri genitori sono a dir poco problematici; il padre è in carcere, la madre è un'alcolista impenitente che le ha trasmesso una malattia che rallenta lo sviluppo. Verbena entra in crisi: litiga con la madre adottiva, la sua migliore amica la abbandona per un'altra amica, non accetta il suo essere diversa... finché non incontra Pulce, un ragazzino allergico a qualunque cosa...
L'autrice Sarah Weeks riesce a delineare i personaggi attraverso le loro imperfezioni e le loro emozioni, e a restituire al lettore l'idea che la vita  è imperfetta e difficile (soprattutto dal punto di vista di un'adolescente), ma che essere felici è possibile, se si impara ad accettare i propri (ed altrui) limiti.

Da oggi sono felice
Sarah Weeks
Beisler
2012
pp.166
da 10 anni 


lunedì 20 maggio 2013

Biblioburro 74° ep.




Ben, Alan e Mel sono la disperazione degli insegnanti: indisciplinati, sempre fuori dalla classe, prendono in giro i loro professori... Un'unica cosa li appassiona: il cinema. Infatti vorrebbero partecipare al Film Club organizzato dal professore di geografia, che però non li sopporta proprio. L'arrivo di una nuova insegnante di religione e di educazione fisica, una suora, li aiuterà a realizzare il loro desiderio.
Il libro è pubblicato da Sinnos, nella collana Leggimi!, presente ormai da qualche anno nel panorama editoriale italiano. Una collana molto innovativa, stampata con una font (carta opaca color avorio, interlinea particolare, testo non giustificato) creata appositamente per coloro che hanno difficoltà di lettura ed in particolare per i dislessici.
Il libro affronta con leggerezza il tema, molto attuale, del consumismo e dello spreco.

A bomba!
Catherine Forde
Sinnos (Leggimi!)
2012
pp.72
da 11 anni

venerdì 17 maggio 2013

Biblioburro 73° ep. edizione straordinaria





 "Che son tanti tu lo vedi, sono cento e tu ti chiedi
come questa mamma ha fatto...o son io che sono matto?"













Sono proprio cento i piccoli pinguini di Gek Tessaro, che se ne vanno a spasso per il pack tutti insieme. La mamma pinguino, che "potrà sembrare poco ma contarli non è un gioco/ e non so proprio come, ma ricordo ogni nome" porta i suoi piccoli in gita. E i pinguini scoprono il vento, giocano con l'orso bianco, nuotano trai i pesci e navigano sul dorso di una balena.

giovedì 16 maggio 2013

Campionato di lettura: Post It


Un piccolo post-it sul campionato di lettura appena terminato. Uno dei giochi proposti nell'ultima fase si chiamava "i mattoncini". Consisteva nel riordinare una serie di lettere fino a formare una parola di senso compiuto che apparteneva ad uno dei loro libri. Almeno in teoria. Certe squadre sono riuscite a coniare (o riutilizzare, vedi sopra) parole che dovevamo per forza pubblicare! 

mercoledì 15 maggio 2013

Campionato di lettura: una ola


E anche questa lunga edizione del campionato di lettura è finita. Questa volta ci siamo davvero divertite! E' stato impegnativo, ha richiesto tanto tempo, tanta fantasia per inventare i giochi, tanta pazienza ma la seconda edizione (condotta da noi) del campionato di lettura della valle del Chiese è terminato con una bellissima festa finale che quasi quasi ci ha commosse. 
Sono stati sei mesi lunghi ma anche corti. Le sfide finivano e...puf! le sfide ricominciavano. Questa iniziativa promossa dalle biblioteche della gestione associata Valle del Chiese è forse la più attesa dalle classi. Tutti i bambini e ragazzi conoscono il campionato di lettura, anche i più piccolini sanno cos'è perché un fratello, una sorella o un amico vi ha già partecipato.

lunedì 13 maggio 2013

Un progetto ambizioso... e riuscito

                                     






Le Pollicine stavolta sono state coinvolte in un progetto ambizioso. Sette scuole materne, una sola biblioteca di riferimento, la richiesta del bibliotecario (ehm, scusate, bibliotecAldo) di portare storie ai bambini di queste scuole. Ecco il compito affidato alle Pollicine che, accompagnate dal mitico BB (si vede nella foto!!), si sono inerpicate su e giù per paesini che non avevano mai realmente conosciuto e hanno incontrato insegnanti e bambini nuovi.

venerdì 10 maggio 2013

Biblioburro 72° ep.



"Una maestra piccola non è una mezza maestra, così come una molto grande non vale doppio”.

Tutti noi abbiamo avuto una maestra del cuore. La maestra, quella con la M maiuscola, quella che ti ascoltava con attenzione, quella che ti guardava con gli occhi sorridenti anche se doveva farti un richiamo, quella che davvero aveva qualcosa da insegnare e da imparare da te, quella...
Tutti, di sicuro. Ecco, il nuovo libro pubblicato da Il castoro è proprio dedicato a quella maestra lì.  Alla maestra che ha un fuori e un dentro, che rimane maestra anche quando va a fare la spesa o è sull'autobus, che è sempre la tua maestra anche quando tu intanto sei cresciuto e lei non ti riconosce più.
Un libro da leggere a voce alta e da regalare a tutte le maestre come lei, perchè si ricordino che insegnare è ancora uno dei più bei mestieri del mondo!

PS: Il discorso vale anche al maschile.  

Come funziona la maestra
Susanna Mattiangeli, Chiara Carrer
Il castoro
2013
pp. 28
da 6 anni

giovedì 9 maggio 2013

E i vincitori sono...


Sono stati annunciati i vincitori della IV edizione del Premio Nati per leggere. I vincitori saranno premiati al Salone del libro di Torino, eccoli.

lunedì 6 maggio 2013

Biblioburro 71° ep.





"Puoi disegnare un cavallo.
Due cavalli, tre cavalli, quattro cavalli, 

cinque cavalli, ma anche sette cavalli, facciamo quattordici cavalli, anzi quindici

e se a questo punto te la senti, cinquantasei cavalli.

Potrebbero essere addirittura cento, un'intera mandria che galoppa nel vento,

e tu sei un ladro di bestiame felice e contento."



Un autentico libro sulla creatività! Può sembrare cosa banale, pensandoci, ma Gek Tessaro ha ragione quando dice che il disegno è un linguaggio universale, che racconta storie, stati d’animo e sogni, comprensibili in qualunque luogo del mondo. Con il disegno si possono fare cose meravigliose! Si possono disegnare delle grandissime api e dei piccolissimi elefanti, si possono disegnare orsi feroci che però non ci fanno paura, o il fuoco che brucia...ma non se lo tocchi! Perché con il disegno si può fare ciò che si vuole, si può avere tutto, basta un foglio, una matita e tanta fantasia. 


Il punto di partenza è "puoi disegnare quello che ti va". Un inno al disegno e alla creatività, un piccolo libro con una forza enorme, che dovrebbe essere usato anche nelle scuole come testo didattico.

Il poliedrico Gek Tessaro è uno dei più acclamati illustratori italiani, ha ricevuto il prestigioso  Premio Andersen  nel 2010 e il Premio Nazionale Nati per Leggere 2011.

Sono un ladro di bestiame (felice)
Gek Tessaro
Il Castoro
2013
80 pag.
da 5 anni

venerdì 3 maggio 2013

Biblioburro 70° ep.




Arrivato in Italia dopo aver spopolato negli Stati Uniti, Rocco il gatto è la storia divertente e colorata di un gatto innamorato delle sue scarpe bianche. Le adora a tal punto da cantare una canzoncina ogni volta che le indossa, solo che il bianco non è proprio il colore giusto. Infatti le scarpe diventeranno via via rosse, blu, marroni, bagnate ma Rocco non se la prenderà e continuerà imperterrito a cantare "I love my shoes!".
In America il libro (la cui prima uscita risale al 2008) appartiene ad una serie di libri per bambini arrivata al quarto volume, e negli ultimi tre anni non è mai uscito dalla classifica dei 10 albi illustrati più venduti negli Stati Uniti.
La canzone nel libro rimane in inglese, e si può scaricare gratuitamente su Youtube. Una lettura accattivante che può servire anche ad imparare l'inglese cantando... o viceversa?

Rocco il gatto. Guarda le mie scarpe bianche!
James Dean
Il castoro
2013
pp. 32
da 3 anni

giovedì 2 maggio 2013

Biblioburro 69° ep.



 "Questa è la storia bella, ma strana,
di un pinguino che voleva essere rana.
Là in mezzo ai ghiacci,
il pinguino in questione,
leggeva favole sotto il piumone."










Il pinguino di questa storia in rima non sa bene cosa vuole fare da grande, ma sa che gli piacerebbe tanto essere una rana. Allora parte con il suo carretto e si dirige verso lo stagno dove vivono le rane. Lungo la strada si cambia anche d'abito, perché una vera rana non è bianca e nera, ma verde! E' coraggioso il pinguino di Valentina Muzzi, ci prova davvero ad essere diverso, ma non serve un vestito nuovo per diventare un altro. Le rane saltano, e per quanto si sforzi il pinguino non ce la fa. Non resta che tornare tra i ghiacci, ma con il vestito nuovo,che buffo! "Un pinguino verde non si era mai visto, ma chi se ne importa: quello era il suo posto!".
Un libricino piccolo e quadrato, adatto anche ai bimbi più piccoli, che parla di amicizia, coraggio e determinazione. Il testo è in stampato maiuscolo e le immagini sono grandi e realizzate con diversi materiali.

Il pinguino verde
Valentina Muzzi
Sinnos
2012
da 3 anni