Pagine

Translate

giovedì 28 febbraio 2013

C'era una volta una storia



I Topipittori iniziano l'anno editoriale (perché in effetti siamo quasi a marzo!) pubblicando due splendidi libri. Li abbiamo tra le mani e ci siamo perse a guardarli e riguardarli e a leggere le splendide frasi che accompagnano le altrettanto belle illustrazioni. Il primo è "Il grande libro dei pisolini" e tutti ne stanno parlando perché è bellissimo! I Topi sul loro blog hanno anche inventato un curioso e bellissimo gioco su questo libro, a cui possono partecipare tutti.

mercoledì 27 febbraio 2013

Libri per contare, per ridere e per indovinare

Dicono che bisognerebbe iniziare a leggere  quando il bambino è ancora nella pancia della mamma, per abituarlo all'ascolto.
Dicono d'altro canto che si vive benissimo anche senza libri, poichè non sono essenziali come il cibo o l'acqua.
Però dicono che far conoscere l'oggetto libro ai bambini molto piccoli faccia immensamente bene! E abituarli all'ascolto fino dalla tenera età li aiuterà ad essere più intelligenti e concentrati da grandi. Non è essenziale, è vero, ma è la prova che le piccole cose silenziose sono quelle che fanno bene al cuore.
E allora è giusto dare spazio anche alle pubblicazioni rivolte ai più piccini; anche qui si trovano libri curati, attenti e non banali.



martedì 26 febbraio 2013

Biblioburro 41° ep.


Quando un albo illustrato per bambini è bello lo si capisce subito, perché non fa in tempo ad uscire che già tutti (giustamente) ne parlano. E' successo anche per "Flora e il fenicottero" di Molly Idle, appena pubblicato da Gallucci. Non ci sono parole ma solo splendide immagini tutte in rosa (ma non è una storia solo per bambine!) incorniciate da rami fioriti.

lunedì 25 febbraio 2013

Dei libri, sui libri, con i libri...



Libri!
Murray McCain, John Alcorn
Topipittori, 2012
per tutti




Mai più senza libri
Peter Carnavas
Valentina Edizioni, 2013
da 4 anni




Sorpresa!
Isol
Logos, 2012
da 4 anni


Libri che parlano di libri. Di Libri! abbiamo già parlato; è arrivato in Italia per la prima volta qualche mese fa grazie ai Topipittori, ma era uscito nel 1962 in America ed era arrivato secondo tra i dieci migliori albi illustrati.
Sorpresa!, pubblicato dalla Logos, è il simpatico racconto di un bambino che trova in anticipo il suo regalo di compleanno e quando scopre che si tratta di un libro ci rimane davvero male. "A cosa serve un libro?", si chiede abbattuto e demoralizzato. La risposta fornita dalle illustrazioni di Isol è praticamente perfetta.
Mai più senza libri, pubblicato da pochissimo dalla casa editrice Valentina Edizioni, racconta la storia di una famiglia molto povera che possiede "solo" moltissimi libri. Le illustrazioni di Peter Carnavas, omaggio al grande Quentin Blake, ci spiegano quante cose si possono fare con un libro (anche sistemare un tavolo che traballa!). 
A chi sono rivolti questi libri che parlano di libri? A tutti, naturalmente. Ai bambini, prima di tutto; ma anche ai lettori autonomi, e ai grandi, che vi ritroveranno la magia della lettura e potranno condividerla. 

giovedì 21 febbraio 2013

Biblioburro 40°ep.



"Io e mia sorella avremmo voluto restare a casa a guardare la televisione, invece erano tre ore che  viaggiavamo. Se non era possibile guardare la tv volevamo almeno fare la pipì, così cominciammo a urlare: “Pi-pì! Pi-pì!”.









Un papà, una mamma e due bambini in viaggio su un'automobile. E i due bambini, ovviamente, sono già stufi di stare in auto (a chi non è capitato da bambino o con un bambino?), perciò chiedono di potersi fermare "almeno a fare la pipì". E da quel momento il viaggio diventa un'avventura piena di animali, un bosco e persino un ruscello...  
Il libro è stato scritto ed illustrato dal poliedrico Fabian Negrin, argentino trapiantato a Milano, che ha iniziato a disegnare molto presto e ha pubblicato libri con diverse case editrici. Riesce ogni volta a sorprendere e ad incantare, Negrin, e sempre con uno stile diverso, irriconoscibile. Questa volta le illustrazioni sono molto grandi e coloratissime; il bosco è infuocato dai colori degli alberi e delle foglie, dal sole al tramonto, dagli animali che sembrano reali. La famiglia umana viene rappresentata come koala che si abbracciano stretti stretti l'uno all'altro... E alla fine, in auto, fratello e sorella giocando con due animali di gomma si dicono, “Sì, a volte i genitori sono proprio delle bestie.”

Bestie
Fabian Negrin
Gallucci
2012
pp. 36
da 6 anni

mercoledì 20 febbraio 2013

Una grande missione


Lettera ai bambini

E’ difficile fare le cose difficili:
parlare al sordo,
mostrare la rosa al cieco.
Bambini, imparate a fare le cose difficili:
dare la mano al cieco,
cantare per il sordo,
liberare gli schiavi
che si credono liberi.

Gianni Rodari

martedì 19 febbraio 2013

Quanti Biblioburro?!

Continua la ricerca del Biblioburro, quello con quattro zampe non con quattro ruote! Era già successo, alcuni bambini dell'asilo ci avevano portato degli amici per il nostro biblioburro durante un incontro di lettura. E poi è successo così, all'improvviso, come succede con le cose belle. Uno sguardo e... zac! Ve li immaginate uno di questi "Burro" con una bella coperta tutta colorata e delle ceste piene di libri? Succederà, prima o poi succederà...



Intanto, però, il nostro vecchio e collaudato biblioburro piace proprio a tutti i bambini che incontriamo. E finora, soprattutto, questo ce lo lasciano portare anche all'interno delle biblioteche...

lunedì 18 febbraio 2013

Nove motivi per far odiare la lettura ai bambini



Nel 1982 Roberto Denti pubblicò un libro dal titolo Come far leggere i bambini (Editori Riuniti), in cui proponeva una serie di metodologie per invogliare i bambini a leggere.
L’ultimo capitolo di questo piccolo libro era scritto dal grande Gianni Rodari, che intelligentemente elencò una serie di nove motivi per far odiare la lettura ai ragazzi. 

sabato 16 febbraio 2013

Sempre più giù...


...di età! Ci siamo tuffate in una nuova bellissima avventura! Era da un po' che ci stavamo pensando. Iniziamo a fare promozione della lettura a partire dalla scuola materna, ma se fosse di iniziare ancora prima?? E neanche a farlo apposta arriva la richiesta di due maestre di un asilo nido che si dimostrano subito interessate e soprattutto sensibili al progetto. 
Parlare di lettura per bambini al di sotto dei tre anni può sembrare azzardato, anche se ormai da oltre quarant’anni si producono e si utilizzano libri rivolti a questa fascia d’età. I bambini non nascono per la lettura. Nascono per mangiare, bere, fare la cacca e la pipì, ha detto una volta un profondo conoscitore dell’argomento. In queste cose sono bravissimi i bambini, persino i più piccini; così come sono capaci di stare svegli per ore, anche di notte, sanno ridere e piangere senza che nessuno glielo insegni.

martedì 12 febbraio 2013

Pollicino e il premio


Avevamo conosciuto Ilaria al corso dei Topi. Il corso è terminato, ma siamo rimaste in contatto perchè anche lei ha un blog e ci segue sempre, no, anzi, lei ha molti blog, è una giovane molto attiva! Ci ha assegnato questo premio, per cui l'abbiamo già ringraziata.
Ora dobbiamo fare la nostra parte.
L'assegnazione del premio prevede delle semplici regole:


1) ritirare il premio (fatto!), citare il blog che lo ha indicato (fatto), inserire nel post la coccarda Liebster Award (fatto);

2) passare il premio a 5 altri blog che abbiano meno di 200 followers, avvisando i blogger scelti con un commento.

E allora passiamo il premio a:

BLOG DI OTTIMOMASSIMO
BLOG DELLA BIBLIOTECA DI TIONE
BLOG DI LIBERE LETTERE
BLOG DI LIBRI E MARMELLATA
BLOG DI SEURASAARI

lunedì 11 febbraio 2013

Biblioburro 39°ep.



Questa storia ebbe inizio quando l'aquilone di Leo finì tra i rami d'un albero. Leo provò a tirare e a farlo oscillare. Ma quello rimase bloccato.















L'aquilone di Leo rimane incastrato sull'albero e allora il bambino decide di lanciare una delle sue scarpe per liberarlo, ma poiché anche quella rimane incastrata, prova con l'altra scarpa, poi con il gatto, poi con una scala, con un secchio di vernice, con un'anatra... e via così fino al finale spassosissimo.
Ci piace tanto Oliver Jeffers, scrittore ed illustratore irlandese pluripremiato, fin dai tempi di Chi trova un pinguino... Il bambino mangialibri (di cui è uscita anche una bellissima edizione pop-up), che qui ci racconta la semplice storia di un bambino impegnato a recuperare il suo aquilone, ma l'operazione si trasforma in una giostra incredibile di situazioni folli e divertenti.
Fa sorridere, e tanto!
Il libro è diventato anche un libro app e questo giunge a proposito in tempi in cui si discute di ebook per bambini. Ne avevamo fatto qualche accenno qui, ma se l'argomento vi interessa, leggete i Topi. Noi avevamo dichiarato il nostro amore per il libro di carta, che si può leggere e rileggere all'infinito suscitando sempre un'emozione; pensiamo però che i due strumenti potranno convivere serenamente sfruttando ognuno le proprie potenzialità.
PS (giusto in tempo): Dopo aver terminato di preparare questo post, tramite un suo commento al nostro precedente biblioburro, abbiamo saputo da lei che Nei guai è finito nella terna dei candidati al Premio Orbil , perciò grazie!

Nei guai
Oliver Jeffers
ZOOlibri
2012
pp. 32
da 4 anni

venerdì 8 febbraio 2013

Biblioburro 38°ep.





Il mondo è tuo.
E tu sei del mondo.
Sei libero. Speriamo.
Sei libero. Ma hai dei limiti.













Ce l'abbiamo da pochissimo tra le mani e ne siamo già completamente sopraffatte. Il libro uscirà tra poco e noi lo porteremo alle biblioteche insieme a tanti altri per il nostro primo incontro-vendita libri. Questa è la prima cosa bella della nuova iniziativa che ci siamo inventate: avere in mano in anteprima i libri nuovissimi pubblicati dalle case editrici con cui collaboriamo! Toccarli, annusarli, leggerli, sfogliarli, rileggerli, parlarne, studiarli, contemplarli, pensare a chi... a cosa...
Ma partiamo con ordine. Il primo che vogliamo presentarvi arriva dalla casa editrice Terre di mezzo e si tratta di pura bellezza.
Un libro che si rivolge ad un ipotetico lettore, sia esso bambino o adulto non importa, anzi probabilmente è dedicato ad entrambi. Ciò che conta è il messaggio che contiene. Un libro che racconta chi siamo e quali infinite possibilità abbiamo nel mondo: credere (o non credere), amare (o non amare), giocare, imparare, essere felici (o infelici, che è più facile ma non è inutile).
Riccardo Bozzi, giornalista del Corriere della Sera, ha scritto poche, profonde e perfette parole che la giovanissima (ma già con un portfolio ricchissimo) Olimpia Zagnoli ha illustrato egregiamente. Disegni colorati, divertenti, versatili, pop che, uniti al testo, formano un libro di sconvolgente perfezione ed equilibrio.

Il mondo è tuo
Riccardo Bozzi, Olimpia Zagnoli
Terre di mezzo
2013
pp. 40
da 3 anni (fino a 100!)

giovedì 7 febbraio 2013

Bambini, insegnanti e libri a tema


Un nuovo percorso avviato dalle Pollicine in questi giorni: una  serie di letture a cadenza settimanale con gli alunni delle classi I e II della scuola primaria di I grado. Un incontro preparatorio con gli insegnanti, in cui ognuno manifesta i propri obiettivi e le proprie esigenze ed in cui le competenze di entrambe le parti vengono rispettate e valorizzate. Trovarne sempre di insegnanti tanto motivati! La loro principale, ed unica, richiesta era di poter avere letture animate un pomeriggio a settimana, dopodiché la più totale e completa libertà di scelta di libri, contenuti, autori... Questo ci consente di fare una riflessione che abbiamo già avviato tempo fa e che gli insegnanti hanno condiviso.

martedì 5 febbraio 2013

Paperman


Il nuovo cortometraggio della Disney è una storia d'amore bellissima! Saranno le immagini in bianco e nero, così suggestive, rese preziose da quell'unico particolare rosso: le labbra di una sconosciuta che per sbaglio stampano un bacio sul documento di un distratto uomo fermo sulla pensilina del tram (non metro... tram!).
Sarà che il lui protagonista è così innamorato che non si arrende e si inventa uno stratagemma bellissimo per richiamare l'attenzione della sconosciuta. Sarà che non la cerca su Twitter o su Facebook, ma si affida alla carta. Sarà che non le scatta una foto con l'i-Phone, l'i-Pad, il cellulare o la digitale, ma memorizza la sua immagine negli occhi e nel cuore. Sarà che non può lanciare un Pc fuori dalla finestra, ma un foglio di carta sì...
Sarà che siamo ancora (molto) "gasate"? Sarà che c'è bisogno d'amore e di semplicità? Se vince l'Oscar noi siamo d'accordo! 

lunedì 4 febbraio 2013

Biblioburro 37° ep.



Prima di presentare uno dei molti libri proposti per il campionato di lettura, è doveroso parlare del suo autore, Guus Kuijer. E lo facciamo riportando pari pari la seconda di copertina, non perché non sappiamo cosa scrivere! ma perché le parole usate per motivare la sua vincita del Premio Astrid Lindgren nel 2012 sono perfette. "Guus Kuijer affronta le problematiche della società moderna e le grandi domande esistenziali con uno sguardo libero da pregiudizi e con notevole acume intellettuale.  Nei suoi libri, il rispetto del bambino è palese quanto la netta condanna dell'intolleranza e dell'oppresione. Kuijer riesce a fondere assoluta serietà, acuto realismo, affetto, umorismo garbato e fantasie visionarie. Il suo stile semplice, chiaro e preciso riunisce la profondità della filosofia e la levità della poesia." 
Il libro è "Per sempre insieme, amen" ed è la storia di Polleke che cerca di emergere tra situazioni famigliari difficili, amori un po' contrastati, ma pur sempre di amore si tratta, razzismo e multiculturalità. Da leggere, e non solo per ragazzini.

Per sempre insieme, amen
Guus Kuijer
Feltrinelli kids, 2012
pp. 92
da 11 anni 

domenica 3 febbraio 2013

Passpartù

Eccoci! Ce l'abbiamo fatta...ne abbiamo parlato tanto in queste settimane, e finalmente il nostro impegno è stato premiato. Permetteteci di gongolare un pochino e di fare la ruota come i pavoni...
Questo è l'articolo uscito sabato su un quotidiano locale. Un bell'articolo, siamo contente di condividere la nostra esperienza e soprattutto la nostra passione. Nel nostro piccolo ci  sembra di stare facendo un buon lavoro, siamo contente e orgogliose di lavorare con le biblioteche, siamo orgogliose di seminare cultura.

venerdì 1 febbraio 2013

Biblioburro 37° ep.


Bice Speciale è una pecora. Una pecora particolare.





Bice Speciale è uscito con Donzelli nel 2012. Ci aveva colpito per il formato particolare, allungato e stretto. Ma anche per le illustrazioni, dettagliate e bellissime, a tutta pagina. Poche le parole, e scelte con cura, per raccontare la storia di una pecora a strisce alla ricerca del suo posto nel mondo. Durante la sua ricerca, Bice incontrerà oggetti a strisce che le somigliano, ma solo alla fine troverà il posto che la farà sentire davvero speciale.
La dedica iniziale (e finale) del libro è di Confucio: "Ovunque tu vada, vacci con tutto il cuore."


C'è un posto a Nord, sulla costa, con una torre a strisce bianche e rosse - un faro.





Adesso sempre per Donzelli arriva il secondo libro di Bice Speciale, uscito ancora una volta dalle mani e dalla penna di Miriam Koch, giovane artista tedesca divenuta famosa proprio grazie a Bice, che è stata pubblicata in diversi formati ed è divenuta fonte inesauribile di decine di gadget. Stesso formato e identica protagonista: la pecora a strisce che ha trovato il suo posto nel mondo in un faro alle rive del mare del Nord e lì vive felice con il suo amico gabbiano. Ma ecco che il vento porta dal mare una bottiglia con un messaggio, e Bice decide di partire di nuovo...


Bice Speciale la pecora a strisce
Miriam Koch
Donzelli
2012
pp. 21
da 5 anni

Bice Speciale in viaggio col vento
Miriam Koch
Donzelli
2013
pp. 36
da 5 anni