Pagine

Translate

lunedì 30 dicembre 2013

Biblioburro 162° ep.



"I lupi cacciano in branco aiutandosi l'un l'altro, guidati da un capo, il più forte e il più abile. Quando il lupo dominante diventa vecchio, il suo posto è preso da un lupo più giovane, che i compagni giudicano migliore. Era successo così anche a un lupo che viveva ai tempi di san Francesco. Un giorno, dopo una lotta furibonda, il branco lo aveva cacciato via."









Al vecchio lupo non resta altro che girovagare solitario per i boschi, stanco e malandato costretto a rubare cibo e agnelli agli uomini perché incapace di cacciare. Ma agli uomini poco importa se il lupo è affamato e anziano, l'unica cosa che vogliono è ucciderlo per le sue razzie. Invano cercano la bestia e alla fine decidono di affidarsi a Francesco che, si dice, ha la capacità di parlare con gli animali. E Francesco parte con i suoi compagni alla ricerca del lupo. Ma i terribili ululati notturni mettono in fuga i compagni che lasciano il coraggioso Francesco da solo nella foresta. Invano l'uomo cammina giorni e giorni senza trovare la minima traccia del lupo, senza sapere che invece il lupo lo ha trovato da tempo e sta aspettando con pazienza che gli vada incontro. Quando il frate sfinito e infreddolito si accascia su un letto di sassi, il lupo si avvicina ma rimane sorpreso dall'odore della sua preda, diverso da tutti gli altri, magico. 



Una favola che tocca il cuore, raccontata con parole semplici, come lo era San Francesco, da Chiara Frugoni, una delle massimi conoscitrici della vita del Santo. Le illustrazioni di Felice Feltracco sono delle opere d'arte che portano il lettore all'interno del bosco innevato, vicino al silenzioso Francesco e lo accompagnano verso l'alba e il tramonto. 
Molto bella l'intervista ai due autori che raccontano, in occasione dell'uscita del libro, il loro San Francesco.



San Francesco e il lupo
Chiara Frugoni, Felice Feltracco
Feltrinelli
2013
pp. 31
da 7 anni

Nessun commento:

Posta un commento