Pagine

Translate

venerdì 27 dicembre 2013

Biblioburro 161° ep.

"E adesso, decise Tom, era arrivato il momento di toglierselo dallo stomaco. "Perché se Babbo Natale esiste nessuno l'ha mai visto?", chiese di getto.
Il padre, che per ironia della sorte si chiamava Pasquale, stava per addentare un raviolo appena raccolto dal piatto: ritirò immediatamente la forchetta dalla bocca. Guardò il figlio.
"Che razza di domanda è?", chiese. Non ottenne risposta. Ma non ce n'era bisogno. Lo sapeva che sarebbe arrivato quel momento. Lo temeva, da un po' a dire la verità. Età critica, i dieci anni."








A pochi giorni dal Natale Tom ha un dubbio che lo tormenta e che gli fa stropicciare le lenzuola durante la notte: la sua compagna di classe, Rebecca Rebébé (chiamata così a causa della noiosa balbuzia che le viene quando si agita) le ha detto che Babbo Natale non esiste. Ma Tom è sicuro che Rebecca si sbaglia perché lui, Babbo Natale, lo ha visto aggirarsi ai giardini pubblici. Ma Tom non osa dirlo a nessuno, forse l'unico di cui si può fidare è Carmine, lui è il figlio del maresciallo, è un bambino di parola. Così i due decidono di far luce sul mistero, per mettere a tacere quella smorfiosa Rebecca Stecchetti. Ma non sarà semplice, con la maestra Venirà sempre all'erta, il direttore Remedio con la testa sulle nuvole, la giovane Clotilde che tra uno spazzolone e una scopa sogna il principe azzurro. E se Babbo Natale finisce in prigione? Per fortuna che arriva la Befana a toglierlo dai guai.
Un susseguirsi di personaggi, di vicende quotidiane che scandiscono il passare dei giorni e che si complicano sempre di più con l'arrivo del Natale. Andrea Vitali, famosissimo scrittore per adulti, regala questa originale e divertente favola natalizia a bambini e ragazzi. Vitali usa il pretesto natalizio per raccontare i sogni e le speranze di bambini e adulti, racconta vicende e pensieri di gente comune, arricchendo (o decorando visto il periodo) il tutto con buffi personaggi che descrive minuziosamente e li rende tutti simpatici, ognuno con i propri difetti. 
Natale è già passato ma, complice la presenza della Befana, questo libro è un bellissimo regalo da far trovare nella calza (della Befana appunto!).

Come fu che Babbo Natale sposò la Befana
Andrea Vitali
Mondadori
2013
pp.125
da 10 anni 

2 commenti:

  1. Io l'ho trovato molto carino, una storia di Natale perfetta anche per gli adulti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Ely! Vitali regala un po' di magia natalizia anche a noi grandi :-)

      Elimina