Pagine

Translate

martedì 12 novembre 2013

Biblioburro 142° ep.

Non è facile parlare di certi libri. A maggior ragione quando conosci l'editore e la qualità delle sue pubblicazioni oppure quando l'autore ha già pubblicato altri libri che hai amato e l'aspettativa è molto alta. E poi lo leggi, quel libro, scritto da quell'autore (autrice), pubblicato da quell'editore e... rimani senza parole. Primo perché sedimentare una lettura è un processo che avviene ogni volta con tempi diversi; secondo perché lo stesso editore ha già intervistato l'autrice del libro e a quel punto risulta difficile aggiungere qualcosa che possa anche solo sembrare un contributo sensato. E così lasci il libro sulla scrivania, lo tocchi ogni volta che ci passi accanto, lo apri e lo sfogli, assapori le parole, una ad una, verifichi qualche particolare che ti era sfuggito, lo rileggi... ma ancora non sai cosa dire, o meglio non sai come dire quanto quel libro ti ha colpito.
Buon viaggio, piccolino! è la storia della nanna per antonomasia; la nanna intesa come viaggio e come tale preparato, con i suoi riti e con i suoi tempi. Partire sempre alla stessa ora, portarsi dietro biberon e amico del cuore, ciuccio e libro preferito; indossare una magnifica tenuta da viaggio, salutare gatto, papà e mamma e... partire!

Beatrice Alemagna conosce davvero bene il mondo dei piccoli. Secondo noi è una meravigliosa "bimba" grande: lo si intuisce dai suoi disegni, dai tratti dei suoi bambini, dalle parole che sceglie. 
Noi utilizziamo ancora e ancora il suo meraviglioso Che cos'è un bambino? nelle scuole, Le pulcette ci hanno fatto impazzire e le abbiamo persino create concretamente, Un leone a Parigi...
E ben venga il formato, Topi! Quasi un quadrato, maneggevole, con gli angoli arrotondati, la copertina cartonata. Una pubblicazione riuscitissima per piccolini...

Buon viaggio, piccolino!
Beatrice Alemagna
Topipittori
2013
da 2 anni

Nessun commento:

Posta un commento