Pagine

Translate

giovedì 19 settembre 2013

Biblioburro 119° ep.






"Le catene impedivano a Fuad di alzarsi in piedi e se si agitava gli ferivano le caviglie, il terreno trasudava acqua e il fango aveva imbrattato orribilmente i suoi vestiti. Aveva fame e una sete infernale. Se ben ricordava non aveva messo niente sotto i denti dal tozzo di pane con il kebab offertogli da Omar il primo giorno della sua cattura."







E' un libro difficile questo, pubblicato qualche mese fa dalla casa editrice EDT Giralangolo. Un libro per ragazzi che non si preoccupa di mitigare la crudezza dell'argomento trattato, la questione curda, attraverso un linguaggio sincero e diretto, che non nasconde nulla, per rispettare il diritto del lettore di conoscere una realtà storica e contemporanea che a scuola difficilmente si affronta. Un argomento ed una narrazione complessi che necessitano però di una certa curiosità e maturità da parte del lettore. 
Il protagonista si chiama Fuad, giovane curdo con una famiglia lacerata tra un fratello assoldato nel PKK (partito comunista curdo) ed uno invece nell'esercito turco. Fuad viene rapito da un gruppo di guerriglieri che lo sequestrano per addestrarlo alla lotta armata, ma il ragazzo riesce a fuggire con un paio di compagni, Burak e Kemal. Inizia così una fuga disperata fra le montagne ed i villaggi della Turchia Orientale che li porterà a stringere tra loro un rapporto di profonda amicizia e ci sarà spazio anche per l'amore. Un romanzo d'azione che cattura il lettore fino alle ultime pagine, tra violenze, pestaggi, traffici d'armi, tradimenti e ricatti.
Sofia Gallo, torinese, è una scrittrice particolarmente attenta al tema dell'intercultura. 

I lupi arrivano col freddo
Sofia Gallo
Edt Giralangolo
2013
pp.211
da 13/14 anni

Nessun commento:

Posta un commento