Pagine

Translate

domenica 3 febbraio 2013

Passpartù

Eccoci! Ce l'abbiamo fatta...ne abbiamo parlato tanto in queste settimane, e finalmente il nostro impegno è stato premiato. Permetteteci di gongolare un pochino e di fare la ruota come i pavoni...
Questo è l'articolo uscito sabato su un quotidiano locale. Un bell'articolo, siamo contente di condividere la nostra esperienza e soprattutto la nostra passione. Nel nostro piccolo ci  sembra di stare facendo un buon lavoro, siamo contente e orgogliose di lavorare con le biblioteche, siamo orgogliose di seminare cultura.
Riceviamo e impariamo tanto dalle persone che piano piano si materializzano sul nostro cammino, lo scambio e soprattutto l'amicizia che si crea è un dono che ci motiva ogni giorno di più ad andare avanti. 
Ci chiamiamo Passpartù, come la chiave che apre tutte le porte, e si scrive come si dice perché ci piacciono le cose semplici e chiare! Siamo solo all'inizio della nostra avventura, anche se il nostro gruppo è consolidato ormai da qualche anno, ma stavolta facciamo sul serio!
Grazie a tutti!

9 commenti:

  1. Congratulazioni meritate! State facendo un ottimo lavoro che, vi auguro, venga sempre più apprezzato.

    RispondiElimina
  2. Siete due SuperPollicine!! Spargete più briciole possibili :)
    Ila

    RispondiElimina
  3. Complimenti davvero, da una che vi segue sempre e vi chiede di seminare ancora tante briciole interessanti... Lara

    RispondiElimina
  4. Complimenti per l'articolo e in bocca al lupo per la nuova avventura in un momento sicuramente non propizio né dal punto di vista economico né tanto meno culturale. Ma se non si investe sui bambini...
    Però "Babi", barare sull'età!!!

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutti!
    E, Anonimo, diciamo che è stata una licenza poetica che si è preso il giornalista :)!!!

    RispondiElimina
  6. Tra le tante imperdonabili "licenze poetiche" che si prende il dott.Beltrami questa, per galanteria, gliela si può tranquillamente perdonare. Di nuovo tanti auguri, e che le vostre bricioline trovino terreno fecondo ...in modo che i figli non crescano "caproni" come i padri (momento di autocritica)!

    RispondiElimina
  7. Padre anonimo: viva l'onestà! Fatti vivo, sui caproni ne abbiamo una (storia) bellissima!!!
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di sentirla, anche se mi hai preso un pò troppo alla lettera (diciamo che sono un "caprone" occasionale!)
      Come dovrei farmi vivo?
      Se ti incontrassi devo belare?

      Elimina
  8. carissime, ci siamo appena sentite per mail e mi piacerebbe conoscervi dal vivo. verrete a Torino? se sì, io sarò presente fino a venerdì sera, poi (forse) nella giornata di domenica. Intanto complimenti in ritardo ma sinceri, seminare cultura per bambini (piccoli e grandi) è una necessità, un'urgenza, una speranza. a presto, antonella (franco cosimo panini)

    RispondiElimina