Pagine

Translate

venerdì 27 febbraio 2015

Il venerdì di Daniele: Nati liberi

 

Il libro di oggi è: Nati liberi. alla ricerca del fratello perduto nella guerra tra Roma e Annibale, di Anselmo Roveda, pubblicato da Fatatrac.
Il protagonista è un ragazzo sardo di nome Giscone, che parte per salvare suo fratello Bostare dalla schiavitù. Giscone all'inizio del libro ha 12 anni, quando suo fratello viene rapito 14 e per il resto del libro 16. Bostare invece ha 10 anni e al rapimento 12.

L'inizio del libro è quasi noioso, ma poi comincia l'avventura e diventa sempre più emozionante! Bostare viene rapito dai pirati, venduto come schiavo e portato lontano dalla sua isola. Due anni dopo il rapimento, Giscone parte per cercare e liberare il fratello e finisce prima a Cartagine, in Africa, poi nella Gallia Cisalpina, ovvero sulle Alpi italiane con il generale cartaginase Annibale partito per andare a sfidare Roma.

Un libro appassionante, storico-avventuroso, che parla del legame della fratellanza e dell'amicizia.

Riuscirà Giscone a ritrovare il fratello? Leggere per scoprire!

Il venerdì di Daniele

Nati liberi
Anselmo Roveda, Sandro Natalini
Fatatrac
2014
pag.92
da 8 anni

giovedì 26 febbraio 2015

Biblioburro 359° ep.


Di libri sugli animali e sul rispetto ambientale ne troviamo ormai a bizzeffe. Foto (o illustrazioni) con teneri animali e descrizioni più o meno tecniche che raccontano il come e il perché certe specie non ci sono più. Cari estinti, con una bella illustrazione di un dodo in copertina potrebbe sembrare uno dei tanti libri sul genere "animali e natura". Potrebbe solo però, perché poi quando lo si apre è davvero tutta un'altra cosa. Arianna Papini dà la parola proprio a loro, agli animali che non ci sono più, che hanno smesso di galoppare per prati e savane, non solcano più i cieli, mai più torneranno a nuotare nei fiumi e negli oceani. Venti animali si raccontano, in brevi testi a rima alternata, che letti a voce alta fanno venire la pelle d'oca. Con apparente tenerezza e semplicità gli animali raccontano di disboscamenti, caccia crudele colonizzazioni e distruzione di interi habitat naturali.


La casa editrice Kalandraka firma un altro successo (già con Stormo, intelligente metafora sulla storia e sull'avarizia dell'umanità ha vinto il premio il V Premio Compostela per Albi Illustrati) confermandosi una casa editrice attenta e sensibile. Un albo illustrato adatto anche ai piccoli, che si incuriosiranno a leggere e ad osservare ciò che è stato.

Cari estinti
Arianna Papini
Kalandraka
2014
da 7 anni

mercoledì 25 febbraio 2015

Biblioburro 358° ep.




Essere un coccodrillo e detestare l'acqua, ecco il problema del piccolo coccodrillo protagonista di questa storia, l'acqua è così bagnata per lui! Fino al momento in cui, dopo uno starnuto, scopre finalmente il perché non ama l'acqua. Peccato rivelare il finale, troppo spassoso; abbiamo tutti dei talenti nascosti.
Una particolarità: è necessario leggere tutto il libro, compresi i risguardi di copertina.

Il coccodrillo che non amava l'acqua
Gemma Marino
Valentina Edizioni
2014
pp. 32
da 3 anni

martedì 24 febbraio 2015

Biblioburro 357° ep.



Quanto è divertente vedere un papà che segue la propria figlia nelle incombenze serali solitamente a carico della mamma! Se la mamma è uscita per andare al cinema, tocca a lui pensare al bagnetto, alla cena, alla nanna, anche se la bambina noterà le differenze (e non le dispiaceranno affatto): il bagnetto non è abbastanza caldo, il purè è salato, papà legge troppo veloce e senza lucina... ma alla fine Clara avrà due fiabe della buonanotte e tre bacini.
Le storia rende perfettamente il punto di vista di un padre, fantastico ed un po' trasandato, coniugando le parole di Nadine Brun-Cosme (di cui abbiamo letto questo e questo) e le illustrazioni di Magali Le Huche (già apprezzate in questo).
Chissà che il libro non riesca anche nell'intento di far aumentare il numero dei padri (che già ci sono) che legge libri ai propri figli?!!

Stasera sto con papà
Nadine Brun-Cosme, Magali Le Huche
Edizioni Clichy
2015
pp. 32
da 4 anni