Translate

mercoledì 22 ottobre 2014

Biblioburro 296° ep.



Nella mia famiglia, siamo abbastanza originali...
Mamma
Henri
Marius
Léonor
...e soprattutto papà.
Ha costruito una casa eccezionale e delle macchine straordinarie: il lavandino che lecca i piatti, la cucina che prepara gli involtini, il frigorifero che fa la spesa e...










...una super lavatrice che raccoglie i calzini non proprio puliti sparsi per casa. Questa è decisamente l'invenzione di cui il papà di Marius va più fiero. Almeno fino a quando questo buffo elettrodomestico lo fa cadere dalle scale e lo costringe a letto per due mesi con i piedi rotti.
Papà decide, una volta guarito, di liberarsi della lavatrice...ma quando si riprende a ben altro a cui pensare! Tutti i calzini,infatti, sono spariti! Chi sarà il colpevole? Marius e i fratelli decidono di indagare, in modo molto creativo. In fondo, sono i figli di un geniale inventore!!
Una storia divertente che si tinge di giallo, con illustrazioni che sembrano danzare sulle pagine, create mescolando collage e vivaci colori e che dipingono una stravagante famiglia unita e molto collaborativa!

Il ladro di calzini
Marie Paruit
Edizioni Clichy
2013
da 5 anni

lunedì 20 ottobre 2014

Biblioburro 295° ep.



"Millenovecentocinquantaquattro. Mica un anno qualsiasi. Potremmo ricordarci tante cose di quell'anno, ma limitiamoci a due: Joe di Maggio sposa Marilyn Monroe, l'attrice più famosa del mondo, e il signor Rivosecchi compra una splendida Topolino Fiat di seconda mano."









Il 4 maggio 1954, sul giornale Libertà si poteva leggere: «...A Padova, in Piazza Savonarola, una Topolino recante il numero 60 si è sfasciata in un fossato. Venivano trovati a bordo, feriti, due ragazzi: si è accertato che non partecipavano alla gara. Si trattava infatti di due minorenni di 14 e 15 anni che, incollato un numero sulla vettura del padre, si erano clandestinamente inseriti fra i concorrenti, compiendo il tragitto fino a Padova a oltre 90 km di media».
Luigi e Giovannino, detto Nino, sono due fratelli appassionati di motori e automobili che spesso prendono "in prestito" la Topolino del padre (che tiene come fosse un tesoro) per fare delle gare clandestine. Quando sentono alla radio la notizia che la Mille Miglia, la gara automobilistica più famosa passerà proprio vicino a casa loro i due non sanno resistere: devono a tutti i costi partecipare! Anche perché in ballo c'è anche Olimpia...e fare bella figura è fondamentale...

Tratto da una storia vera, "Una Topolino alle Mille Miglia" racconta con un testo appassionante decisamente ritmato una bella avventura, un po' pazza ma con un finale sorprendente.
Edoardo Erba, drammaturgo e regista italiano scrive un bel racconto per bambini, mentre Desiderio crea delle illustrazioni colorate e ricche di emozioni.

Una Topolino alle Mille Miglia
Edoardo Erba, desiderio
Gallucci (collana Baby UAU)
2014
107 pag.
da 8 anni

venerdì 17 ottobre 2014

Biblioburro 294° ep.


Nemmeno un brutto e grande mostro rosa con la bava alla bocca che vuole mangiarsi il suo migliore amico Porcello. Perché Gufetta è una tipetta assai coraggiosa, creativa e molto furba!

Un libro di medio formato, suddiviso in tre episodi in cui la protagonista (Gufetta) è alle prese con scarpe che proprio non ne vogliono sapere di muoversi (però di sicuro con un buon gelato si...), passeggini abbandonati e spuntini fuori dal comune. 
Il tutto raccontato con vignette e fumetti, con il testo in stampato maiuscolo e i fumetti in stampato minuscolo.

Tre episodi tutti da ridere, con buffi personaggi (mostro compreso), adatto a partire dagli 8 anni.

Niente ferma Gufetta!
Gwendoline Raisson, Cati Baur
Babalibri
2014
da 8 anni


giovedì 16 ottobre 2014

Biblioburro 293° ep.

"C'era una volta un cappello.
Non era un cappello qualunque.
Era un cappello magico,
il cappello di un mago.
Olmo, così si chiamava il mago,
Non era un mago qualunque.
La gente lo adorava e lui ricambiava.
Con trucchi spettacolari."










Il numero di maggior successo di Olmo è il classico coniglio dal cappello, quello che piace tanto a grandi e bambini. Olmo è abituato a farlo, ormai per lui è "il solito" numero. Una sera però qualcosa va storto: il coniglio non esce e al suo posto cominciano ad uscire cose più o meno bizzarre. In fretta e furia la fama e la fortuna del mago calano drasticamente, fino a lasciarlo in mezzo ad una strada.
Triste e demoralizzato il mago se ne sta seduto su un marciapiede finché un gruppo di bambini lo nota e gli chiede una magia. Olmo ritenta il numero del coniglio e dal cappello esce...un sacco di bizzarrie. Ma ai bambini poco importa cosa esce dal cappello, la magia è fatta! E forse, non solo una...

Marianna Coppo è una giovane illustratrice romana. Chapeau! è il suo primo albo, in cui mescola un testo narrativo poetico e carico di speranza con grandi immagini colorate e la tecnica del collage.

Chapeau!
Marianna Coppo
Terre di mezzo
2014
da 5 anni