Translate

giovedì 17 aprile 2014

Biblioburro 217° ep.


Era nato fra gli scaffali di un negozio di fiori,
in mezzo ad altri innaffiatoi dal costume variopinto.
Gli piaceva sentire l'aroma della rosa e dei fiori di lillà.
Ogni giorno grandi mani e pazienti lo trasportavano da un fiore all'altro, pieno di acqua cristallina. Si chinava così di fronte alle margherite e ai girasoli per innaffiarli generosamente; in alto la testa, in basso la testa...






Sarà che con l'arrivo della primavera c'è voglia di fiori, di profumi, di lavorare la terra e di veder crescere qualcosa. E per innaffiare terra e fiori, cosa c'è di meglio di un annaffiatoio che assomiglia ad un simpatico elefante? Erika Cunja, ci racconta una bella storia con protagonista un annaffiatoio che odia la monotonia e che se ne va dal negozio di fiori per cercare il suo posto nel mondo. Le prova tutte: diventa un porta matite colorate, un eccentrico cappello per signora, finisce in una vetrina piena di oggetti vintage. Ma niente! L'ondata improvvisa di malinconia arriva sempre ad un certo punto e il povero annaffiatoio si ritrova a vagare senza meta. 
La storia, naturalmente, ha il lieto fine, un posto per nulla monotono lo trova anche lui, perché ognuno di noi ha diritto ad essere felice, basta non perdere mai le speranze.

L'innaffiatoio
Erika Cunja
Valentina Edizioni
2014
da 5 anni

mercoledì 16 aprile 2014

Aprile negli asili


Siamo già in aprile, la primavera è ufficialmente sbocciata e il nostro lungo pacchetto di letture a cadenza mensile si sta per concludere. I bambini ci aspettano con entusiasmo, partecipano alle letture e si dimostrano davvero interessati ai libri che portiamo e non hanno più paura di noi (questo in realtà non è mai successo!). 
Abbiamo iniziato questo percorso in ottobre, portando libri accattivanti, brevi ed interattivi, e siamo arrivate in aprile con libri sempre più accattivanti ed interattivi e con storie sempre più lunghe. Perché ormai li abbiamo conquistati! Anche i più temerari e scatenati si sono lasciati convincere da questo oggetto misterioso e affascinante che si chiama Libro.

martedì 15 aprile 2014

Biblioburro 216° ep.



Mario Ramos è un autore che continuiamo a mettere nella nostra valigia di lettrici: perché fa scoppiare a ridere i bambini, letto a voce alta; perché ancora qualche grande non lo conosce, e non sa cosa si perde; perché sa dire molte cose importanti in modo allegro e scanzonato; perché ne abbiamo già parlato qui... ma forse non basta. La casa editrice Babalibri, che ha tradotto in italiano molte delle sue storie, ha da poco pubblicato il suo ultimo libro.



Romeo è un grosso elefante molto molto timido, che gli altri animali prendono in giro chiamandolo Pomodoro, dato che arrossisce per un nonnulla. Romeo allora inizia ad uscire solamente di notte, per evitare di essere visto...




... ed è proprio durante una di queste sue uscite notturne che incontra Giulietta, una topolina a cui invece il colore rosso piace molto.
Una storia d'amore dolcissima per la quale l'autore utilizza i nomi dei due innamorati più famosi del mondo, ma che in questo caso troveranno un lieto fine. A dimostrazione che l'amore può aiutare a superare le diversità (si può essere più diversi di un topo e di un elefante?). Grazie Ramos! Se cominciamo a dirlo ai bambini, forse lo capiranno anche i grandi!
Il libro può aiutare anche a superare la timidezza. Subito ci vengono alla mente immagini di piccoli che abbiamo incontrato nelle scuole materne questa settimana: occhioni dolci e bocche serrate, di fronte ad insistenti tentativi di maestre che vorrebbero sentirli parlare tutti, questi bambini, dopo ogni storia ascoltata, quando è chiaro che ognuno ha i suoi tempi e le sue timidezze...
Lo ribadiamo ancora una volta, dunque: Mario Ramos è da leggere tutto!

Romeo & Giulietta
Mario Ramos
Babalibri
2014
pp. 32
da 5 anni

lunedì 14 aprile 2014

Biblioburro 215° ep.



Bianca ha un'idea fissa, il colore bianco. Per gli abiti, per i giochi, per gli animali, e il suo libro preferito è Biancaneve. Ma un giorno si innamora di Hugo, che è... nero!


Una storia d'amore, che dice tutto con pochissime parole e con illustrazioni pulite ed essenziali, in nero su fondo bianco. Un libro minimalista in perfetto stile Corraini. Abbiamo conosciuto Fausto Gilberti alla Fiera di Bologna presso lo stand della casa editrice; l'editore ce lo ha presentato e subito lui ci ha fatto una bellissima dedica sul suo libro precedente, L'orco che mangiava i bambini (leggete anche questo ai bambini! I più piccolini si accoccoleranno in braccio alla mamma e vi ascolteranno con gli occhi scuri e preoccupati... ma solamente se si tratta di bambini golosi; gli altri non correranno alcun rischio!).



La casa editrice Corraini a Bologna è stata premiata come miglior editore europeo ed ha ricevuto il compito di realizzare la copertina del catalogo 2015 di Bologna Children's Books Fair.
L'albo è scritto anche in inglese, perciò i lettori più grandi potranno gustarselo doppiamente, leggendolo in italiano ed anche in inglese.  

Bianca
Fausto Gilberti
Corraini 
2013
pp. 32
da 5 anni